Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Intervista a Carlo Santulli, di Luigi Milani.
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le vostre Interviste
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Ven Set 07, 2007 2:59 pm    Oggetto:  Intervista a Carlo Santulli, di Luigi Milani.
Descrizione:
Rispondi citando

Intervista a Carlo Santulli di Progetto Babele

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Intervista a cura di Luigi Milani, su: "False Percezioni"
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Intervista a Carlo Santulli, redattore e coordinatore di Progetto Babele.

È con legittimo orgoglio che False Percezioni pubblica un’intervista a Carlo Santulli, una delle colonne di Progetto Babele, storica rivista letteraria e punto di riferimento per il mondo della cultura on line. Carlo, con la simpatia, la competenza e la passione che lo contraddistinguono, ha svelato aspetti di PB che il grosso del pubblico forse ignora. Inoltre ci ha raccontato un po’ di sé, dalla passione per la letteratura a quella per la musica.

Luigi Milani: Come nasce Progetto Babele?

Carlo Santulli: Progetto Babele nasce da un’idea di Marco Roberto Capelli, reduce da una “pizzata” a Dublino con Beppe Severgnini. Questa è storia, e stiamo parlando del 2001. Io ho conosciuto Marco subito dopo, quando cercava collaboratori e redattori per la nascente rivista. All’inizio l’idea era quella di dare spazio agli scrittori esordienti, con particolare riguardo per quelli che, come noi all'epoca, non avevano facile accesso a riviste cartacee in italiano, essendo all'estero. Poi Marco è rientrato, e dopo qualche anno sono rientrato in Italia anch’io. Comunque Progetto Babele è nata da un’dea di Marco, e Marco “è” Progetto Babele. Io ringrazio solo il Cielo per averlo incontrato.

LM: Di recente il sito di Progetto Babele ha raggiunto un traguardo eccezionale: il 14 aprile 2007 è stata superata la soglia dei due milioni di contatti! Quali le ragioni di questo straordinario, e soprattutto duraturo, successo?

CS: Ci divertiamo! E PB durerà finché durerà il divertimento, credo. Beh, il successo è difficile da spiegare (anche perché non lo sappiamo, e forse a volte non ci crediamo neanche noi). Quel che è sicuro è che cerchiamo di fare una “piccola cosa fatta bene”, nel senso di accurata, onesta e gratuita, perché siamo tutti volontari.

LM: Com’è strutturato Progetto Babele? Esiste una precisa distinzione di ruoli al suo interno?

CS: Senz’altro, abbiamo Pietro Pancamo, che si occupa della sezione poesia, e che recentemente ha curato la nostra prima antologia poetica, io mi occupo delle recensioni e Marco, beh, un po' di tutto, e specie dell’impaginazione e delle scelte diciamo editoriali, in ultima analisi, ciò che includiamo sulla rivista e sul sito è una sua scelta, concordata con me (ma è raro che non andiamo d’accordo...). Poi c’è il gruppo dei lettori, dei recensori e dei collaboratori, ed arriviamo ad alcune centinaia di persone.

LM: Carlo Santulli: professore associato a contratto presso la facoltà d’Ingegneria dell’Università La Sapienza, ma anche fine poeta e raffinato scrittore, nonché acuto recensore per Progetto Babele. Come riesci a coniugare l’attività lavorativa “istituzionale” e il tuo versante artistico, così articolato e “ramificato”?

CS: Non si coniugano sempre bene, a volte “litigano” un po’, però se penso che, per come vedo io le cose, l’alternativa sarebbe la noia, faccio di tutto per farle andare d'accordo. Per evitare problemi, do loro appuntamento in luoghi diversi ad ore diverse.

LM: Di recente hai pubblicato alcune opere mediante il sistema del P.O.D.: qual è il tuo punto di vista nei confronti di questo approccio al mondo dei libri?

CS: Mi sono avvicinato a questo sistema da poco tempo e non ho un’impressione molto chiara finora, posso solo dirti che il “print on demand” mi sembra un'ottima idea, piuttosto che farsi stampare centinaia di copie di un romanzo o saggio e poi tenersele in soggiorno o peggio in cantina. Anche l’ambiente, prima o poi, ci ringrazierà per non stampare copie di libri che non si leggono.

LM: In campo letterario, chi sono i tuoi autori preferiti?

CS: A parte i grandi classici, sono molto legato ad una certa letteratura del periodo fra le due guerre, potrei dirti alcuni nomi che trovo molto vicini alla mia sensibilità, Marino Moretti e Mario Puccini per esempio, ed adoro il grande umorismo, da Campanile a Pitigrilli arrivando fino a Raymond Queneau. Tra gli scrittori viventi, Domenico Starnone, Paola Mastrocola, e uno scrittore spagnolo molto interessante, Lorenzo Silva. Tra gli anglosassoni, senz'altro David Lodge.

LM: …E in campo musicale?

CS: La mia passione è, come chi legge Progetto Babele sa, l’opera lirica, specie la riscoperta di opere dimenticate o passate sotto silenzio. Il resto è soltanto una conseguenza: ascolto in realtà ogni tipo di musica, ma per esempio adoravo i Queen (il che credo sia facilmente comprensibile), poi c'è la musica di quand’ero bambino, di cui non credo che mi libererò, fa conto Celentano e specie Morandi.

LM: Da più parti si continua a ripetere che l’editoria italiana versa in una crisi profonda. Le ragioni sono molteplici: la proverbiale scarsa attitudine degli italiani alla lettura, il peso dell’IVA sui libri, l’invadenza dei nuovi media, ad esempio. Intravedi possibili vie d’uscita a tale situazione?

CS: Devo essere onesto al proposito: credo che in Italia si pubblichino troppi libri, per cui non c'è mercato, in questo non mi sembra che i nuovi media c’entrino molto, magari c’entrano i “vecchi media” (la TV) che propongono novità autoreferenziali, spesso nate dalla TV per la TV e che parlano della TV, dove la letteratura c’entra poco. Non ti faccio nomi, perché li conosciamo, o meglio li vediamo, un po’ tutti.

LM: Che ruolo può giocare la Rete in questo contesto? Nell’era del cosidetto Web 2.0 non esiste forse il rischio di essere invasi da prodotti di dubbia qualità?

CS: Io non potrei dire che bene di Internet, ho conosciuto o ricontattato amici, trovato lavori, imparato tanto, ecc., inoltre è uno strumento di lavoro impagabile. Certo, non tutto è di qualità eccellente, ma nemmeno nell’editoria cartacea, se è per questo: Internet amplifica soltanto il bene ed il male del mondo, essendo molto veloce e molto “al di sopra delle parti”. Capisco che questo possa dare fastidio a qualcuno, ma (per fortuna) indietro non si torna.

*************

-Sito personale di Carlo Santulli:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Ven Set 07, 2007 2:59 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le vostre Interviste Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008