Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le Mie Poesie
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 12:05 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Note introduttive alla Silloge

La Silloge di Poesie, "Sentimento Nuovissimo", è un insieme di pensieri e cari ricordi di quell’Excursus Amoroso, che ciascuno di noi ha vissuto e che va dalla scoperta del Primo Amore, vissuto come qualsiasi adolescente, molto intensamente dall’Autrice Monia Di Biagio, fino alla perdita di quest’ultimo, alla convinzione di non saper più amare, accompagnata però dal forte desiderio di poterlo fare ancora, allo scoprirsi di nuovo e più fortemente, sempre "Innamorata dell’Amore", nello stesso momento in cui l’autrice all’unisono di questo suo Nuovissimo Stato d’Animo, di qui il titolo "Sentimento Nuovissimo", incontrerà l’Uomo della sua Vita, che come è possibile leggere nella penultima ed ultima Poesia, oggi è Suo Marito!
SILLOGE PREMIATA: l’autrice, Monia Di Biagio, nel 2002, viene invitata a partecipare insieme ad altri 120 scrittori selezionati in tutta Europa, su segnalazione di Organismi culturali e qualificate pubblicazioni, al Premio “Omaggio a Goldoni”, che vince classificandosi al primo posto nella categoria “Anni Verdi”, con il racconto inedito “I sogni in un baule”, oggi facente parte della Raccolta “Destini”. Superata questa prima selezione e menzionata tra gli scrittori Europei migliori e più meritevoli, premiati in quest’ultimo Concorso Europeo, l’autrice viene invitata a partecipare al Premio Letterario Internazionale “Victor Hugo”, che vince l’8 dicembre 2002 appunto con la Silloge “Sentimento Nuovissimo”. Il 13 Dicembre 2002 riceve inoltre la Menzione d’Onore al Premio Interlingue “Nosside”, per la Poesia “Oblio”, ivi contenuta ed “Inno all’Amore”, lirica facente parte sempre di questa Silloge, selezionata ed inserita nell’E-Book “PER AMORE” del Club Letterario Pennepazze per la ricorrenza di S.Valentino 2003.

-Prefazione-

Liberamente tratto da “Il Piacere” di Gabriele D’Annunzio:


<<Egli mi conquista l’intelletto e l’anima,ogni giorno di più, ogni ora di più, senza tregua, contro la mia volontà, contro la mia resistenza. Le sue parole, i suoi sguardi, i suoi gesti, i suoi minimi moti entrano nel mio cuore. Quando parliamo insieme, talvolta io sento che la sua voce è come l’eco dell’anima mia.

Accade talvolta che io mi senta spingere da un subitaneo fascino, da un’attrazione cieca ,da una violenza irragionevole, verso una frase, verso una parola, che potrebbe rivelare la mia debolezza. Mi salvo per prodigio e viene allora un intervallo di silenzio, nel quale io sono agitata da un terribile tremito interiore. Mi sembra che una fiamma mi corra sotto la pelle del viso, quasi che io stia per arrossire. S’egli cogliesse quell’attimo per guardarmi risolutamente negli occhi, sarei perduta. Io non so prendere una risoluzione non so fare un proposito. Io mi abbandono un poco a questo nuovissimo sentimento, con il trepidante ardire di chi, per cogliere le violette, s’avventura sull’orlo di un abisso in fondo a cui rugge un fiume vorace.

Egli non saprà nulla dalla mia bocca. Le anime saliranno insieme un breve tratto, berranno qualche sorso alle fonti perenni, quindi ciascuno riprenderà la sua via, con maggiore confidenza con minor sete. I moti del mio spirito prendono forma d’interrogazione, di enigmi. Io interrogo di continuo me stessa e non rispondo mai.

Non ho avuto il coraggio di guardare proprio in fondo, di conoscere con esattezza il mio stato, di prendere una risoluzione veramente forte e leale. Io sono pusillanime, vile, ho paura del dolore, voglio soffrire il meno possibile, voglio ancora ondeggiare, temporeggiare, palliare. Salvarmi con sotterfugi, invece di affrontare a viso aperto la battaglia decisiva. Il fatto è questo: che io temo di rimanere sola con lui, d’aver con lui un colloqui grave. L’ artificio è indegno di me. O voglio assolutamente rinunziare a questo amore, ed egli udirà la mia parola triste e ferma. O voglio accettarlo nella sua purità, ed egli avrà il mio consenso spirituale.

Ora io mi domando: che voglio? Quale scelgo delle due vie? Rinunziare? Accettare? Rinunziare è ormai come strappare, con le mie unghie una parte viva del mio cuore. L’angoscia sarà suprema, lo spasimo passerà i limiti di ogni sofferenza. Accettare è l’eroismo che viene coronato, premiato dalla divina dolcezza che segue ogni forte elevazione morale, ogni trionfo dell’anima sulla paura di soffrire. Accetterò. Ara con pianti, anima dolorosa, per mietere con canti d’allegrezza!>>


G. D’Annunzio


NOTE ALLA PREFAZIONE: Il brano è tratto da “Il piacere” di Gabriele d’Annunzio, il primo dei tre romanzi, successivamente in seconda edizione, classificati dallo stesso Poeta, come facenti parte della “Trilogia della rosa”. Questo suo primo romanzo vide la luce nel maggio 1889 per opera dell’Editore Treves di Milano. Erano gli anni dell’intenso amore con Elvira Natalia Fraternali in Leoni, ma che il D’Annunzio -come era sua abitudine - volle chiamare Barbara (Barbarella) Fu un grande ed intenso amore che ebbe inizio il 2 aprile 1887 a Roma in occasione di un Concerto; amore che durò cinque anni. Il brano liberamente tratto ed ivi pubblicato, si riferisce al Diario segreto che la protagonista del romanzo -Maria Ferrer - quotidianamente teneva e riportato nel romanzo con la data iniziale del 15 settembre 1886.

************

Premessa dell’autrice.

I pensieri, le emozioni che vado a trascrivere, dato che troppo presuntuoso mi sembrerebbe chiamarle “Poesie”, mi sono state dettate dal cuore nei momenti di intensa gioia e immenso dolore, in un periodo assai lungo sentimentalmente, della mia vita, quello che solitamente viene definito “Il Primo Amore”.

Con l’ardore di chi ama, impavida, mi gettavo inconsapevole tra il turbinio delle onde di questo Nuovissimo Sentimento, che di lì a poco avrebbe fatto sanguinare il mio cuore e per sempre avrebbe marchiato l’anima mia. Incominciai a vivere in maniera assoluta, quelle emozioni che con la stessa frequenza del respirare, mi venivano tanto generosamente donate. Non rinunciai a nessuna di esse, e ad ognuna diedi estrema importanza, forse perché inconsciamente sapevo che quell’Età, artefice di tutto questo, e quel Sentimento Nuovissimo non sarebbero mai più ritornate. Così scrissi e scrissi ancora, finché ogni moto dell’anima mia, ogni spasimo del cavalcante cuore, vennero messi “nero su bianco”, guadagnando così quel sentore di Eternità, che la labile memoria umana non gli avrebbe mai concesso.

Un tipo di Amore, di idillio, il mio, assolutamente platonico e che come nella migliore tradizione, lentamente è volto al termine. E quando quelle corde smisero di vibrare tutto ciò che rimase fu un vuoto incolmabile.

Tutto ciò mi ha dato modo di cominciare trascrivere i miei più profondi sentimenti, a coglierli, riconoscerli, analizzarli, dandomi inoltre la possibilità di conoscere un po’ più anche me stessa. Scoprii così in me l’esistenza di quella parte poetica ed estremamente emotiva, che incondizionatamente e con enorme forza voleva uscire fuori, esistere, vivere, non essere più dimenticata. A quel Sentimento Nuovissimo e a quel Primissimo Amore, che dopo molto tempo e con enorme sforzo introspettivo, riuscii ad allontanare dalla mia mente, sono interamente dedicate queste mie prime composizioni, di cui Egli non fu mai possessore, perché questo avrebbe significato, affidargli le mie creature, nell’incertezza totale che Lui avrebbe potuto amarle, come certamente le amo io.

Monia Di Biagio

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.



***************


Dedica dell’autrice: al Nonno.


“Bocciolo di rosa”

Nel “suo” giardino
c’era una rosa:
la più bella di tutte.
Non osavo coglierla,
per non spegnerne
la vivacità del colore.

Ore passate accanto a lei,
estasiata dalla sua bellezza.

Un giorno però,
voltai le spalle
mi rigirai
e non la vidi più.

Ma ne serberò
per sempre
il profumo.

A lungo,
mi sono chiesta:
<<Perché proprio la mia rosa?>>

Forse,
proprio perché
era la più bella di tutte!

Con Amore nel vivo ricordo, Monia.


“In memoria”

Una vita che termina,
si smorza in un sogno,
che ci mostra
ciò che eravamo.

Monia Di Biagio


*********************

Vorrei che i giovani adolescenti di oggi, i quali senza alcun dubbio staranno vivendo gli stessi stadi amorosi che ho passato io e che descrivo in queste mie poesie, potessero leggere questi miei versi che ho riversato nero su bianco nel momento stesso in cui stavo provando uno dopo l'altro questi contrapposti sentimenti, per dir loro che l'amore non muore mai, non finisce, lui torna sempre basta saperlo aspettare, saperlo ritrovare dentro noi e poi fuori di noi... Che per una fine c'è sempre un nuovo inizio, perchè tutto scorre Panta Rei e che l'amore vince sempre, ricordatelo: Amor Vincit Omnia!

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.


**********************

NB IN AREA COMMENTI TUTTE LE POESIE CONTENUTE NELLA SILLOGE.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 12:05 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 1:42 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

I° Capitolo -Adolescenza-

Cominciamo questa Silloge di poesie così, innanzitutto mi presento, io allo specchio, come mi vedevo:

“Autoritratto”

D’un sole soave
risplende il tuo viso,
negli occhi
già arriso
da tanto candore.

D’un’ ebbra freschezza
traluce il sorriso,
da neve già inviso
pel dolce colore.

D’un soffio leggiero
risuona la voce
del fiume la foce
d’ un cuore cantore.

D’un fulvio ridente
si fanno i capelli
leggiadri ruscelli
nel sole d’Amore.

Monia Di Biagio.


******************

Un brutto colpo nei giorni felici e spensierati della mia adolescenza, ricordando (sempre!) mia cugina:


“Kika”
(dedicata ad un Angelo)


Kika,
solo un nome.
Un nome tatuato
sul braccio.

Kika, non c’è più.

Kika ora è quello,
ch’era anche in questa vita:
un Angelo dolcissimo.

Kika provava vero e sincero Amore.
Lei viveva pienamente
questa parola,
come ogni giorno
viveva, la sua stessa vita.

Kika era la gioia.

Lei amava,
lei sentiva,
lei donava senza riserva
il suo cuore,
il suo povero cuore.

Aveva solo 16 anni
quando decise
di donare
anche la sua Anima.

Un sorriso,
non si spegne
nel buio di una notte.
La vita non si spegne con la morte.

Vivrai in noi per sempre!

Monia Di Biagio


******************

...Ma il destino si sa, nel bene o nel male fa sempre il suo corso e noi dobbiamo imparare ad accettarlo e ricominciare da lì:


“Destini”

Ci si stupisce a volte
di quanti turbinosi giri,
possa fare una vita
prima di giungere
sulla soglia del proprio destino.

Quel destino,
scritto per noi,
da noi,
che come un filo conduttore,
invisibile,
era rimasto celato
tra le righe d’ un’intera esistenza.

Gli improvvisi cambiamenti
di programma,
le drastiche rotture,
le inaspettate deviazioni,
ci portano a credere,
che per noi,
non ci sarà mai
un vero punto di arrivo.

Anche se, forse,
fino all’esalazione dell’ultimo respiro
non potremmo mai
affermare
d’essere veramente arrivati !

Comunque sia,
capita
in alcuni momenti
di vivere una vita
che non ci sembra la nostra,
perché ne perdiamo il
controllo
e non riusciamo
a renderci conto
di dove stiamo
andando.

Perché la vita stessa
prende il
sopravvento
e giorno dopo
giorno,
ora dopo ora,
ci porta lontano
e noi siamo in sua balìa.

Poi all’improvviso,
senza volerlo
tutto ci appare chiaro.

Anche quei segnali
che lungo la via,
non avevamo saputo leggere,
ora sono lì,
espliciti e lampanti.

Allora tutto
si acquieta,
freniamo
la nostra spasmodica corsa
verso l’ignoto.
Il vissuto si assottiglia
e diventa meno pesante.

Una molla scatta dentro di noi
e perplessi ci fa esultare:
<<Tutto questo per arrivare fin qui!?>>

Riprendiamo sulle spalle
il bagaglio di esperienze
e nuovamente ci avviamo,
più cheti e consapevoli,
verso il nostro futuro.

Monia Di Biagio

***********

“Il giardino dei Tarocchi”

Stolto colui,
che vuole
da subito sapere,
tra fiori taroccati
si mise a sedere.
<<Chi diventerò?>>
<<Che farò della mia vita?>>

Se un giorno,
d’avvero,
giungessimo a conoscenza,
di ciò che ci attende,
forse ancor di più
potremmo amare la Vita
o rimpiangere di essere nati !

Monia Di Biagio


*****************

La mia indole, una delle mie regole di vita: una giornata senza almeno un sorriso è una giornata persa!


“Sorridi sempre!”

Sorridere:
aprire e chiudere
una matematica parentesi
ai lati della bocca.

Non smettere mai di sorridere.

Non lasciarti incantare
da nessuno,
ma continua sempre
a sorridere a tutti!

Sorridi,
senza mai stancarti di farlo!

Insegna agli altri
a sorridere,
lasciali sorridere
insieme a te,
e subito quel sorriso
si trasformerà
in un inno alla gioia!

Monia Di Biagio

******************


...E poi l'amore, il vero unico perno portante della mia vita:


“Inno all’Amore”

L’amore:
il filo invisibile
a cui
la mia Anima è appesa.

Egli fortemente
mi sostiene,
mi fa dondolare,
roteare,
sobbalzare,
mi scuote,
mi immobilizza.
Sono come un burattino
tra le sue
capricciose mani.

Io senza Lui,
sarei una bambola
di pezza
senza l’Anima.

Se quel filo
si spezzasse
irrimediabilmente
cadrei
nel più profondo
oblio.

Monia Di Biagio

*Lirica selezionata ed inserita nell’E-Book “PER AMORE”del Club Letterario Pennepazze per la ricorrenza di S.Valentino 2003. Ed altresì questa poesia è stata selezionata ed inserita da parte dell’Associazione Letteraria italiana A.L.I Penna d’Autore, a Giugno 2005, sul “C.D. dell’Amore”.

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 1:50 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Capitolo II -Il primo Amore-

La scoperta dell'amore, il primo incontro con questo sentimento e il cuore che ti scoppia dalla gioia:

“L’incontro”

Dimmi Amore
quand’ hai incontrato
l’Anima mia?
Quando l’hai
soavemente toccata
e
indelebilmente segnata?

Quand’ hai deciso
di fare il nido
nel mio cuore,
per poi migrare
e tornare
ogni volta
con l’arrivo della bella stagione?

Dimmi Amore
da quanto sei con me:
dall’inizio
del mio peregrinare
in questa Vita
o
d’ ancor prima
ch’ io nascessi?

Ti prego,
Amore
raccontami
quando t’ ho incontrato
per la prima volta !

Dimmi,
perché hai scelto
di essere parte di me!

Ed ora
che t’ ho conosciuto,
che da Te,
mansueta,
mi son lasciata plasmare,
la paura m’assale:
se tu migrassi per sempre
senza fare ritorno,
come potrei io
sopravvivere al vuoto?

Promettimi,
che sarai
sempre con me!
Che non m’ abbandonerai mai!

Né nella notte
più buia,
quando avrò più bisogno di Te
per ritrovare
nella fredda oscurità
la retta via,
né nella giornata
più assolata,
quand’ il mio cuore
rapito da tanto calore
diverrà per Te
un morbido giaciglio,
sul quale riposare,
avvolto da angelica Grazia.

Ed io,
sancirò questa promessa,
con un patto
d’ eterna devozione;
ed ogni giorno
ed ogni giorno di più,
benedirò
il prezioso dono
d’averti incontrato!

Monia Di Biagio


*******************

...E poi l'abbandono e l'amore che se ne va e ci si sente vuoti, tristi, persi, soli:

“Vivere senza te.”

Vivere senza te,
non è altro che:
la semplice negazione
di “vivere con te” .

“Non Vivere”
non esiste,
esiste solo vivere!

Ed anche se esistesse
noi non potremmo mai affermarlo
perché allora
non “siamo” più.

Finché “siamo”, “viviamo”;
finché “vivremo”, “saremo”.

Nel frattempo
tutto ciò che si riferisce
al “non vivere”,
è solo pura immaginazione:
la nostra.

Dunque il “vivere con te”
e il “vivere senza te”,
sono la medesima cosa:
perché tu “vivi in me”
e finch’ io vivrò tu vivrai,
e finch’ io sarò tu sarai.

Il ricordo è
l’alterazione,
la deviazione,
di ciò che veramente “è”
e non può “non essere”.

Se “io sono”,
tu che “sei in me”,
non puoi essere
solo un ricordo,
“tu in me….sei”.

Io
che ti ho in me
“sono”,
dunque
“vivo”
e se vivo
è perché
tu “sei in me”.

Solo quando
con forza
ti strapperò dal mio cuore
e ti getterò via,
per non soffrire più
e ricominciare “senza te”,
tutto in me
verrà mutato
e il ricordo
avrà il sopravvento.

Tu “non sarai più in me”,
e io vivrò ancora,
ma
ancora “senza te”,
e tu sarai
solo un ricordo.

Monia Di Biagio


******************

Ma poi l'amore torna! Lui torna sempre, basta saperlo attendere e riconoscere quando bussa nuovamente alla tua porta:

“Amanti”

Soli,
abbracciati,
passeggiano
in una notte di luna piena.

Pervasi di felicità,
guidati
dalla tremolante
luce delle stelle,
si sorridono,
si baciano,
si stringono,
si amano
e guardinghi
si nascondono
da occhi indiscreti.

Due cuori
che battono
all’unisono,
scandendo
la stessa
gioiosa melodia.

Dietro di loro,
solo alcune
evanescenti orme,
i loro primi passi
insieme.

Davanti a loro,
l’avvenire,
la speranza
di un futuro
che li voglia
ancora
e sempre
insieme,
vicini,
con la stessa
immensa
passione
nel cuore.

La stessa gioia,
di questo
momento unico,
che passeggiando
se ne va.

Monia Di Biagio


******************

L'amore ritrovato e anche la vita torna a sorriderti:

“La giostra”

Vivi, vivi, vivi…..

Gira, gira, gira,
com’una giostra
in perenne movimento
e mai ti fermare,
solo per riprendere fiato,
quanto tempo sprecato!

Cogli l’attimo,
che davanti
t’è appena passato
e già se ne va!

Non aspettare,
non dubitare,
corrigli dietro,
seguilo,
fin dove ti condurrà!

Ti pentirai
di non averlo fatto
e allora ti compiangerai!

Compiangersi è scoprire
di non aver mai vissuto!

Monia Di Biagio


*******************

...E poi l'amore si rafforza e non ti tocca più solo il cuore, ti pervade l'Anima:


“Armonie Distorte”

Non v’è certezza
che possa
colmare
la diffidenza mia,
quando ambiguo
il tuo sguardo
su di me
cade.

L’audace tacere
s’effonde,
il cor già intriso,
non ode.

Giammai io volli temere
la coppa ebbra d’ Amore,
e bevvi
ed il soave candore
già irriso
d’ingannevol tremore
volgea
d’Armonia distorta
ad inesorabile Amore.

La pioggia, or,
ferisce il mio volto
e lava via il mio dolore,
confonde la pena,
lo Spirto è distolto,
l’incanto risorge,
in un sole d’Amore.

Monia Di Biagio

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 1:57 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Capitolo III -La fine del primo Amore-

...Ma l'amore si sa porta con sé anche le sue pene, ed è nelle battaglie dello spirito che il cuore si rafforza... e pervasi dalla tristezza si scrive di più, come se urlare "nero su bianco" le nostre emozioni ci facesse da scudo nella battaglia del cuore contro cuore:

“Oblio”

Non esiste solitudine
più dolorosa
di quella
c’ogni cuore,
stanco di soffrire
nasconde dentro sé.

L’orgoglio si spezza,
la vita sembra precipitare
in un profondo oblio.

Trascorsa è la vita
ad inseguir una stella
ed ora lo Spirto
straziato
sa
che quella
non solcava che il cielo
d’un’anima
più bella.

Crudele è il destino,
che la gioia ha negato,
a colui,
che dimentico d’aver rotto
col passato,
nel mezzo della notte
s’è destato,
per afferrare un sogno
troppo vero.

Ed ora
sveglio
egli resta lì seduto
ed intorno,
tutto
si fa nero.

Mero Amore
se t’avessi temuto….

Monia Di Biagio

*Lirica premiata con Menzione d’Onore al Premio Interlingue “Nosside”, il 14 Dicembre 2002 a Reggio Calabria.


********************

....E la rabbia di aver amato uno sconosciuto, che solo ora ci si è presentato per quel che realmente era, ci pervade:


“La Maschera”

Chi si nasconde
sotto quel velo,
che porti sul volto?

Un vile,
un codardo,
un essere stolto.

Io temo la voglia
di starti vicino,
strapparti la maschera
e scoprirti
bambino.

Monia Di Biagio


*********************

....Ci si arrabbia, tanto, ma poi senza più amore nel cuore ci si perde ancora e stavolta si è certi per sempre:


“Oscurità”

Smarrita è la via,
vago
com’un’anima in pena,
ed il buio
m’avvolge completamente.

Cerco un lume,
che possa precedere,
il passo mio,
ma il nulla perpetua.

Credo di essere sola,
ma quanti altri come me?

Coloro
che non posso
udire
né vedere.

Dinnanzi a me
un ostacolo,
mi prodigo a sormontarlo,
ma non vi riesco.

Monia Di Biagio


***********************

...La rabbia, il dolore della perdita, eppure nello stesso momento il forte desiderio di far tornare quell'amore e plasmarlo a nostro piacimento:


“Come Creta”

Inesauribile,
come una sorgente.

Spietato,
come un tiranno.

Cinico,
come chi
non ha mai amato.

Potrei essere creta
nelle sue mani.

Ma se conquisterò
il suo cuore,
se con un solo sguardo
riuscirò a penetrare
l’anima sua:
lui
sarà plasmato dalle mie.

Monia Di Biagio


********************

...E finchè non arriva un altro amore, fin quando il nostro cuore non si riempirà nuovamente di gioia, si continua a cercare sempre, ineluttabilmente quello stesso "amore malato":


“….E ti cerco”

A volte sogno d’ averti vicino.

Sognando,
percepisco viva
la tua presenza.

E’ qualcosa di magico,
tutto è perfetto,
non so di sognare
e sento la realtà
su tutta la mia pelle.

A volte ti sento
così
tanto
troppo vicino….
….ho i brividi.

Capisco ch’ è un sogno,
faccio ritorno
da quel mondo incantato,
mi sveglio
….e ti cerco.

Monia Di Biagio


**********************

...E la speranza, che man mano però, col passare del tempo, si trasforma nella speranza di ritrovare presto l'amore in noi e fuori di noi:


“Un’eco del cuore”

Vorrei c’ogni nube
si dissipasse
nel mio sprazzo di cielo.

Vorrei poter sentir un dì
l’insistente pioggia,
che continua a martoriare
l’assuefatte membra mie,
tacere.

E percepire l’intensità del sole
scaldare ogni parte
del mio corpo inerte
alla perentorietà della vita.

Ed invocare la gioia
affinché rapisca
lo spirito mio
e realizzare
il connubio mente-cuore,
che mi faccia sentir
più simil
ad umana creatura.

Vorrei risalire
il corso del fiume
sino alle eterni fonti
e là
alleviare l’incredibile sete
sorseggiando l’essenza
dell’immortale Amor.

Vorrei
in una notte senza stelle,
ottenere dalla vita
tutto ciò
che non m’è concesso avere.

E saldare
il mio debito
con il biancore
dell’anima mia.

Mercè
a quell’uomo,
che vorrei
porre al mio fianco.
E rivelarmi sua, sempre.

E dirmi
il tramite suo,
l’arrivo,
la salvezza.

E riscoprirmi
la donna sua,
sempre.

Vorrei
non dover mai più
camminare
lungo un muro invalicabile,
ma finalmente
trovare,
l’auspicato varco
nell’amato,
che mi voglia
con sè,
per sempre.

Vorrei
razionalizzare il tutto,
per evitare
sovente di sbagliare.

Ed esplicitare
la parte più vera
dell’esser mio,
sinora celata
da una miriade
inafferrabile
di dubbi ed incomprensioni.

Ma è soltanto
un’eco del cuore.

Monia Di Biagio


**********************

...E la paura che l'amore è cattivo, che l'amore fa male. La distorsione della più bella della realtà e con essa terribili incubi:


“Corrispondenze”

Nella città di luce
t’incontrai.

Fu nella notte dei tempi,
stava facendo buio
ricordo….

Alle soglie del ricordo
è tutto scuro,
poi
improvvisamente
una porta bianca
spalancata.

La luce m’ abbaglia:
mi faccio coraggio,
entro.

Dinnanzi a me
un’enorme rosa,
quella
che un tempo
mi donasti.

E’ spaventosa.

Si piega su di me,
quasi voglia sentir
il mio profumo.

Degli enormi denti
sporgono tra i petali:
è cattiva,
vuole mangiarmi.

Scappo,
mi volto,
le spine si allungano,
cercano di raggiungermi.

Corro più forte,
un baratro,
vi cado:
è buio.

Rotolo, rotolo, rotolo
nel vuoto.

Qualcosa di morbido
mi prende,
mi stringe,
sono ferma,
più che altro,
immobilizzata
dalla paura.

Mi sembra d’esser
sul fondo di un pozzo….
….In alto la sua circolare entrata
che vaga,
si sposta,
cambia di posizione,
formando col suo movimento
una scia di cerchi luminosi.

Quell’irreale luce lassù,
ma….
tutt’intorno a me
è nero.

Non vedo nulla,
dove sono?

Una mano gigante
accende una luce,
ancor più intensa,
io sono nell’altra
che m’avvolge
e mi domina
completamente.

Il suono d’una voce irreale
mi chiede insistente:
<<Dimmi che sei mia!>>

Grido,
mi agito,
mi sento svenire,
mi manca l’aria.

Riapro gli occhi,
mi sveglio di soprassalto:
era solo
un terribile incubo,
mi dico,
forse….

Sono nel mio letto.

Sul mio petto
una rosa,
sulle mie labbra,
il tuo sangue.

Monia Di Biagio


********************

...E la monotonia del cuore ci rende apatici, indifferenti, duri con noi stessi e con gli altri come la pietra "che non conosce l'ombra, ma nemmeno la evita":


“La Monotonìa”
(componimento in spagnolo)


La monotonìa esta en el aire
inmortal
y en la piedra inerte,
que no conoce la sombra,
ni la evita.
La monotonìa arrebata
los pensamientos de un poeta,
cuando el paisaje gris,
que lo rodea,
es el reflejo
de su alma.
La monotonia es
un invencíon de la sociedad moderna:
el progreso pone el hombre feliz,
pero al mismo tiempo
deseoso
de lo imposible
y esta costante carretilla
de una utopia
subraya además
el presente inaceptado,
que se vuche
en la monotona vida
de cada dia.
La monotonia acompaña el hombre
que se para
pero no suena.
La monotonia puede reinar
en una amistad,
cuando no hay bastante iniciativa.
Arde entre dos enamorados,
Cuando la relación esta fundada
en la indecisión,
en la incompatibilidad,
en la indiferencia.
Un amante conoce bien
el sentido
de monotonia existencial
cuando en vano espera en un gesto o en una palabra.
Monotonia és:
admirar un magnifico cielo
y decir el acostumbrado
decrépto sol,
la acostumbrada,
vieja luna.

Monia Di Biagio


********************

....Non ci si arrende, sino all'ultima speranza e all'ultimo appello... ma a questo risponderà solo il silenzio:


“Senza confini”

Se solo
potessi vedermi
in questo momento,
capiresti:
che ho bisogno di te.

Questa biro
potrebbe essere
allora
la mia voce,
questa pagina bianca
il tuo cuore.

Le mie parole
dop’ un istante
si dissolverebbero
nel nulla,
ma io….
….io continuerei
a vivere in te,
come traccia indelebile
lasciata
da quelle stesse parole.

Nei tuoi pensieri
sarei
per sempre
presente.

Solo allora, forse,
per noi i confini spazierebbero.

Monia Di Biagio


************************

...E allora non ci resta che andarcene, ma non è così facile... E' quell'amore che deve lasciarci liberi il cuore e la mente, deve lasciarci volare via:

“Un solo paio d’ali”

Lascia che voli via.
Lascia che voli via da te.

Ho imparato ad amarti….
….Ora però basta, tutto è finito!
Non voglio imparare ad odiarti.
Voglio solo volare via per sempre.
Ti prego non trattenermi ancora,
è meglio così.

Un solo paio d’ali.

Ho provato ad insegnarti a volare,
ma non ci sono riuscita
ed è meglio così.
Altrimenti tu,
voleresti via con me.

Monia Di Biagio


**********************

...E la fine arriva ed è un bene, perché ci serve a non vivere più in apnea, ma a ricominciare a respirare:


“La Fine”

Ora lo so….
Non v’è cosa più dolorosa,
più struggente,
che vedere
il ragazzo che ami,
che hai sempre amato,
nelle braccia d’un'altra.

Tu resti lì a guardare,
impietrita,
congelata dentro,
e ti senti morire.
Vorresti urlare,
dire basta allo scempio,
ma c’è gente,
gli altri,
gli amici,
sì gli amici….

Ti senti mancare
il terreno sotto i piedi,
il cuore fa un balzo all’indietro
e si frantuma in mille pezzettini.

Dio, come l’ ho odiata,
perché lei ora
aveva ciò,
che io
ingenuamente
credevo esser solo mio.
Ed il suo sguardo compiaciuto,
chi potrà mai dimenticarlo?

All’improvviso
mi sono trovata di fronte,
ad una realtà
che non avevo mai preso
in seria considerazione:
lui che ha imparato ad amare,
ad essere tenero e amorevole,
ma non con me, non più con me!

In quel preciso,
fulmineo istante,
ho capito:
avevo solo ingannato me stessa,
provando a convincermi
che lui
non faceva più parte
di me,
che le nostre vite
erano finalmente disgiunte.

Perché allora
incontrarsi ancora
e in un modo tanto barbaro
quanto crudele?

Ironia della sorte di ogni innamorato,
chi più ama è sempre meno amato!

Nei giorni che seguirono,
il solo pensiero era
che non avrei mai più
potuto amare nessuno,
neanche se lo avessi fortemente voluto,
e se
una nuova relazione sentimentale
ci fosse stata,
avrei donato solo il corpo
sino ad allora intatto,
ma mai più
la mia preziosa anima
o il mio cuore indebolito,
perché bastò una furtiva occasione
a farmi accorgere
che questo
era ancora stretto
nelle mani di un altro.

In quell’amara occasione
infatti,
tristemente capii,
che ben nascosto dentro me
c’era ancora lui,
che come un avvoltoio
aspettava il momento propizio,
ad uscir allo scoperto,
e nutrirsi di ciò che era rimasto di me.

Mi è bastato rivederlo,
per soffrire ancora
ed immensamente,
e quella fitta al cuore improvvisa
mi ha fatto capire
che ormai
era proprio la fine.

E come
in uno spettacolo pirotecnico
il finale
è sempre il momento più rimbombante,
anche quella vibrazione
così forte
sarebbe stata l’ultima
sprigionata dalle corde della mia anima.

Monia Di Biagio


***********************

...E ci si mette delusi e rattristati, alla finestra del cuore ad aspettare che un nuovo amore passi lì sotto:

“La pioggia nel cuore”

Accanto ad una finestra chiusa,
con un desiderio nel cuore,
guardo fuori.

Piove,
silenziosamente,
incessantemente.

Osservo il grigiore del cielo,
ed è come fare
un tuffo nel passato
e rivedo il mio cuore d’ un tempo:
grigio,
piangente,
prosciugato.

Seguo diligentemente,
gli argentei rigagnoli,
lasciati dalle gocce
sul vetro.

E’ come un
ipnotico gioco:
concentrata
seguo la scia
della prima gocciolina,
mentre
veloce
scende
sulla
trasparente
superficie;
poi
cerco d’afferrare,
repentinamente,
con lo sguardo,
il percorso della seconda,
poi della terza….
Ed intanto rifletto.

Ed ora,
stanca di questo gioco,
osservo meglio
il vetro.

Lo osservo
da una prospettiva diversa,
lo osservo da lontano
e quello che vedo
non è più solo
il liquido,
intricato disegno,
ma lì,
sul quel vetro
m’appare
improvvisamente
scritta
una profonda verità :
basterà uno sprazzo di sole
per asciugare
le fluide linee,
ma il vetro resterà sporco,
segnato
da bianche cicatrici
che continueranno
a percorrerlo.

Così è la pioggia nel cuore:
basterà un attimo
di intenso calore
per asciugare
la parte
bagnata
dal dolore,
ma i segni
di quella
insistente pioggia
resteranno lì
come un monito.

Almeno fino a quando
non afferreremo un panno
e puliremo il vetro!

Monia Di Biagio


********************

...E restano solo i ricordi:


“Ricordi”

I ricordi
son come finestre aperte
s’un mondo d’emozioni.

Non è possibile viver solo di ricordi,
e non è possibile viver solo d’emozioni.

Ma a volte,
l’emozione che può darti un ricordo,
è così forte
che può aiutarti a viver bene il presente.

Credo
che sia inutile poi illudersi,
di dimenticar il passato,
sol perch’ è passato;
e altresì pensar
che in qualche modo
non faccia più parte di noi.

Ogni cosa che abbiam fatto,
tutto ciò che abbiam detto,
pensato e amato:
è servito a costruire
un pezzettino alla volta
quello che siam oggi,
probabilmente
molto diversi da ieri,
forse più disillusi,
sicuramente più maturi.

Ed ormai,
d’altronde
c’è solo una grande tenerezza
da parte mia
nei confronti di questi ricordi,
ma soprattutto
nei confronti
di quella me stessa passata,
che prima di dire
veramente
“basta”
ha voluto
che fosse versata
anche l’ultima goccia
prima che traboccasse il vaso.

Non c’è più quell’emozione
viva di un tempo.

Non c’è più quel sentimento
di rabbia mista a gelosia
e voglia di rivincita
che può appartenermi
allo stato attuale delle cose
o delineare il mio felice presente.

Oggi ciò che resta
è solo
uno straordinario
quanto sofferto ricordo,
qualcosa che comunque
ed in parte
ha fatto di me,
quella che son oggi.

E’ per questo
c’ho voluto ricordar
un periodo della mia vita,
che sì,
è passato
ma io so
che m’ha segnato
profondamente.

Ho voluto così
trascrivere
i sentimenti d’un tempo,
parole che forse
ora non scriverei più,
ma che comunque
fanno parte di me,
son un’importante parte
di quello ch’io
son oggi.

Ma pur sempre
una persona
molto diversa
da allora.

Monia Di Biagio


***********************

...E tutto quello che abbiamo vissuto e subito entra a far parte del nostro passato:

“Il Passato”:

Il Passato è in noi,
e noi siamo in lui e
saremo in lui per sempre.

Per sempre più un giorno,
ed ogni giorno che passa di più.
Perché domani è un nuovo giorno
ed oggi, è già passato.

Monia Di Biagio


***************************

...E così si chiude una porta, si prende una valigia piena di esperienze di vita e del cuore e si riparte:


“La Valigia”

Oh dolce me stessa,
preparati,
dobbiam ripartire!

Prendi la valigia
più grande che hai
e riempila
di tutta la tua esistenza!

Non tralasciare
di metterci
neanche le cose
più superficiali e banali,
perché senza di quelle
sembrerebbe vuota!

Oh no è già piena!

Ed io devo ancora riporci:
i miei sogni
e
la mia voglia di vivere,
sorridendo sempre!

Monia Di Biagio

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 2:37 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Capitolo IV -L'attesa di un nuovo amore-

Bisogna continuare a credere nell'amore e anche quando risulta difficile bisogna imporsi di farlo, l'amore esiste non è andato via, si è solo chiusa una parentesi della nostra vita, ma presto un'altra se ne aprirà:

“Eternamente innamorata dell’Amore.”

Cos’è questa gioia interiore,
che prepotente vuole uscire fuori?
Che mi fa avvampare il volto,
stampandovi un involontario sorriso,
mentre i miei occhi si riempiono di tenerezza?

Sono felice,
perché contrariamente ad ogni mia passata previsione,
guardandomi dentro non scopro un terrificante vuoto,
ma un preziosissimo dono:
la capacità, la voglia, l’esigenza
di saper amare ancora.

Vorrei poter conoscere l’Amore vero.

Vorrei potermi innamorare ancora
e per sempre
e sempre di più.

Ho sete di amare e di essere amata,
e non riesco più a frenare questo moto del cuore.

Son felice,
perché mi riscopro:
eternamente innamorata
dell’Amore.

Monia Di Biagio


***********************

...E la consapevolezza che si è giovani e appassionati e il forte desiderio di potersi innamorare ancora e presto:


“Notte di S. Lorenzo”

Il mio più grande desiderio.

Nell’attesa,
di cogliere all’istante la velocissima scia lasciata da una stella cadente,
che come un graffio nel cielo
lascerà
un’ evanescente, luminosa traccia,
in questa magnificenza notturna
ed una indelebile
nella mia desiderosa anima.

Il cuore s’ inerpica,
s’un pericoloso viottolo
fatto di mille pensieri,
tenendo la mente in sua balia
e fremente si chiede
quale sia questo grande desiderio.

Devo riflettere.

Devo essere pronta a chiedere
la cosa giusta,
quando la polvere di stelle
m’ attraverserà.

Come se
unica fosse la possibilità,
come se
davanti a me si dispiegasse
la nuova strada da intraprendere,
quella che calpesterò
per tutto il resto della mia vita.

Sento di essere
la migliore amica di me stessa,
credo in quello che penso,
credo in quello che dico,
so quello che voglio.
Sento di essere giusta per me….
Sento di amarmi,
ma monete ad una sola faccia non esistono.
Ora ho bisogno di qualcuno fatto per me.

Ecco la luce:
“la mia anima gemella!”

Pronunciato è l’arcano dalla voce del cuore.
Svanisce la dorata scia.

E’ scomparsa,
ma la richiesta è fatta!

Il mio sguardo è perso
nella oscura immensità,
palpitante
sento
che devo sancire
questo desiderio
con un giuramento:
ti aspetterò con gioia!

Ti cercherò ovunque
e quando ti troverò
sarai per me
l’altra faccia della moneta.
Quando ti troverò,
giuro,
sarai tutto,
sarai la mia seconda pelle,
sarai me e te,
sarai….
….saremo Noi!

Monia Di Biagio


***********************

...E già si sogna il nuovo amore, ma chi sarà? Dove sarà? Per il momento ancora nei nostri sogni:


“Cuore e Ragione”

L’altra notte ti ho sognato,
mia dolce metà.
Ed ho sognato di amarti,
e che tu ancor di più mi amavi,
ma era solo un sogno.

Dove sei Anima bella,
quando ti incontrerò?

Nell’incombente silenzio di quella notte,
Saggezza mi venne in visita.
Immobile al centro della stanza,
mi guardò come una madre amorosa,
poi si appropinquò,
asciugò con un lieve soffio le mie lacrime
e con voce soave mi disse:
<<Ho udito il pianto dell’anima tua,
e sono qui venuta per darti conforto.
Apri a me il tuo cuore, ed io lo colmerò di luce,
chiedi e io ti indicherò la via della giusta verità.>>

Accolsi il suo invito e domandai:
<<A cosa serve amare ancora,
dopo che si è perduto il nostro più grande Amore?>>

E la pagana Saggezza così parlò:
<<L’Amore non è altro
che l’incontro di due egoismi
che si donano felicità a vicenda.
Scambievolmente donano all’altro
e altresì pretendono avere,
dando vita ad un altalenante gioco
egoistico e spesso crudele,
se quello che si chiede non è pari
a ciò che si è disposti a dare.
Due esseri soli,
e ancor più soli nella loro unione,
se loro unico scopo
è di trovare una personale interiore serenità,
di soddisfare lo scalcitante cuore
e la prepotente sete di sentirsi amati .

Tutto questo confonderà lo Spirito
e il Vero Amore verrà facilmente scambiato
con questo fortissimo sentimento
che ci spinge a donare tutto e subito di noi stessi,
e a credere di meritare
di essere contraccambiati
con la stessa preziosa moneta.>>

Mi rivolsi allora a Saggezza
e parlando con la voce del cuore
le dissi che io ero certa di amare,
amare davvero,
di essere ancora
profondamente
innamorata dell’Amore.

Ciò che in quel momento provavo
era infinito come il cielo,
come un cielo notturno,
che appare ancora più immenso
perché non si riesce
a contarne le stelle
o a distinguerne il confine
che carezza la terra.
E che ora soffrivo
perché non riuscivo a trovare,
la mia parte mancante,
la persona su cui riversare
il prezioso tesoro
custodito gelosamente
in fondo al mio cuore.
Allora Saggezza volle spiegarmi,
che molto probabilmente
la mia interiore sofferenza
nasceva dal fatto,
che io ora perduto l’oggetto
delle mie attenzioni,
dei miei desideri,
non potevo più riversare su di esso
tutto l’Amore
che avevo ancora in serbo per lui,
o riceverne altrettanto;
e forse
sarebbero trascorsi molti inverni,
prima di poter nuovamente godere
di una giornata assolata,
che avrebbe potuto
nuovamente scaldarmi l’anima
e far arrossire le mie gote.

E così è stato.

Ed ora
vorrei rincontrare Saggezza,
per vivere insieme a lei,
sin dalle prime ore,
questo giorno pieno di sole.

E varcare insieme a lei
la soglia di questa rinnovata
passione,
ma forse lei è già con me.

Monia Di Biagio

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 2:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Capitolo V -Il vero Amore-

...Ed eccolo finalmente l'amore è tornato, da tanto troppo ti aspettavo, una gioia immensa risentirti dentro me, dentro ogni mio battito:

“Finalmente tu”

Non esiste
emozione più forte,
di quella che provo
quando mi sei accanto
e ti sento vivere
e fremere d’impazienza,
per poi gioire all’unisono
di quella passione
che mi lega a te
ogni giorno di più
ogni ora di più
senza tregua.

La mia sazietà
non conosce confini,
perché
non sarò mai sazia di te,
della tua dolcezza,
delle tue carezze,
dei tuoi baci.

Tu per me
sei come una fonte
inesauribile
d’Amore
e d’ispirazione!

Tu sei,
come una sorgente
di acqua limpida e fresca,
che ristora le membra mie.

Con te,
non conoscerò mai arsura,
perché sei,
un continuo zampillio
di sensazioni nuove
che inebriano
lo spirito e la mente.

Monia Di Biagio


********************

...E quando si è felici bastano solo poche parole per descrivere la gioia, per raccontare l'inizio e la fine (stavolta positiva) ed esprimere quel grazie dettato dal cuore:


“A mio Marito”

Anima bella,
finalmente ti ho trovato.
Mio unico vero Amore,
finalmente ti ho incontrato.

Mia preziosa metà,
finalmente siamo di nuovo uniti.
9 Settembre 2000,
una data per dirti che
tu sei la strada
che percorreremo insieme.

Amore immenso,
come l’argenteo mare notturno,
quando baciato dalla pallida luna,
appare infinito
perché non si può
distinguerne il confine.
E di notte
mentre tutt’intorno
è silenzio
io ti sento ,
sento che ci sei,
tu sei vicino a me.

Il mio cielo,
senza la colonna portante
del tuo amore,
cadrebbe,
distruggendo quello,
che una volta era
il mio piccolo mondo interiore,
ora invece immenso,
senza confini,
da quando nella mia vita ci sei tu !
Immenso,
perché sei sempre al mio fianco.
Quando mi guardo io vedo te,
e sembra incredibile quanto ci somigliamo.
Ti amo
con tutta la mia anima,
ebbra d’ogni tuo sorriso.
Ogni respiro che fai,
sento la terra mancarmi
sotto i piedi.
Tremo e t’amo,
e ad ogni sobbalzo
che fai fare al mio cuore
non credo
che non riuscirò a cadere,
sempre e ancora una volta
tra le tue braccia.

Monia Di Biagio


************************


-Conclusioni-

Ed eccoci giunti, mano nella mano, cuore sul cuore, alla fine di questo percorso amoroso che in anni passati ha segnato la mia vita sino ad oggi, che sono felicemente sposata ed ho finalmente trovato quell’Amore anelato in gioventù! Dedico questa mia silloge a tutti coloro che l’anno letta e vorranno serbarla nel proprio cuore, affinché questa possa essere per tutti Voi, un mio personalissimo Augurio di trovare e provare, un giorno, lo stesso grande sentimento che provo io ora: l’Amore, filo dorato, che segna il passo nel labirinto delle Esistenze di ognuno di noi!

Concludo salutandovi caramente, nella più profonda speranza, da parte mia, di essere stata per voi, di gentile e romantica compagnia.

Caramente, Monia Di Biagio.

© Proprietà esclusiva. [Monia Di Biagio] ® Tutti i diritti riservati.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 2:53 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" (© scritta da Monia Di Biagio)

Appèndice - “Messaggi dalla Rete”

“Messaggi dalla Rete” è una sezione di SCRITTURALIA, Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa, di cui Monia Di Biagio è Fondatrice ed Amministratrice, dove sono raccolti tutti i graditissimi commenti & messaggi che mi giungono da Internet, da parte dei miei cordialissimi lettori.

Ho voluto intitolare così anche questa appèndice a chiusura della Silloge, perché in essa sono raccolti tutti i messaggi personali giunti dalla rete nella mia casella di posta elettronica ed inviati da Amici-Lettori, che hanno preceduto i vostri passi nella lettura di questa mia Opera Amorosa!

Ringrazio anticipatamente ognuno di Voi che vorrà fare lo stesso, ed in attesa del sempre graditissimo contatto elettronico, vi saluto così:

Sinceramente Vostra,
Monia Di Biagio.

N.B. In conformità con la legge n° 675/96, art. 10 sulla Privacy, alcuni dei messaggi che seguono sono firmati con dei “Nick Names internettiani” dei rispettivi mittenti.

************************

Messaggi per:
“In Memoria” & “Bocciolo di rosa”
(vedi dedica dell’autrice)


-Rileggendo le Sue Opere ci trovo sempre qualcosa di più profondo della volta precedente e mi convinco che sono tutte -nessuna esclusa - opere da studio! Ma voi Signore avete l’animo più sensibile del nostro! Io lo devo riconoscere. Caramente, Sandro Ciapessoni.

-La tua dolcezza raggiunge un’espressione altissima in questa poesia. Tu sei come quella rosa, la più bella di tutte! (da Japippo).

-Il sogno della vita... la vita in un sogno. Chissà... (da Yorich).

-Molto bella, dolce, tenera, splendida. Complimenti, ciao, Gerardo Sorrentino.

-Meravigliosamente tenera e dolce, sei semplicemente splendida, cara Monia. Complimenti sinceri. (da Regina).

-"Una vita che termina, si smorza in un sogno, che ci mostra ciò che eravamo." Parole magnifiche, così come lo è la poesia. Complimenti! (da Nikky).

-Pura poesia ne ho sentito l’odore. (da Virò).

-Complimenti Monia, è bellissima! (da Millmaggie).

-"Nulla muore, ciò che muore cade nell’infinito, nel medesimo punto dell’eternità" (Piero Scanziani) Bellissima la tua poesia, tenera e commovente e soprattutto verissima! Un fraterno abbraccio, Nicola Manicone.

******************

Messaggi per:
“Autoritratto”


-Com’e’ delicata questa poesia, dà una sensazione di tanta delicatezza, sofficità. Ciao, Dag.

-Bell’esercizio di stile...elegante...quasi "pascoliano"...Brava! (da Haze).

-Che dolce e che bello stile, eleganti i modi e le espressioni, degne di di grande virtù! (da Millmaggie).


*********************

Messaggi per:
“Kika (dedicata ad un Angelo)”


-L'ho letta e mi ha colpito il "contrasto" tra la linearietà e la dolcezza di alcuni versi, con il sentimento provato per la mancanza... Ciao, Monia (da Tiobi Stefani)

-...Non ha bisogno di nessun commento… cosa si potrebbe aggiungere? (da Haze).

-16 anni: è un po’ presto per morire, qualunque sia il tipo di morte... Meno male che c’è qualcuno che mantiene nel cuore dolci ricordi e ferma il segno di quel passaggio con amorevoli parole... (da Nikki).

-Poesia molto personale, ma anche se con un tono molto intimistico, ho sentito penetrare in me il dolore per la perdita e il senso di speranza per la nuova vita. Emozione. (da millmaggie).

-".....nulla muore! Ciò che muore cade nella vita....." (Piero Scanziani.) Brava Monia, come sempre! Nicola Manicone.


*******************

Messaggi per:
“Destini”


-E’ arrivati al baratro della nostra esistenza che finalmente si vede chiaro... ed è proprio da lì che si riprende il volo, fino ad un nuovo turbine, fino ad un altro perchè. Pensieri veri i tuoi! (da dacia64).

-...OGNUNO e’ ARTEFICE E VITTIMA DEL PROPRIO DESTINO, EH MONIA? Solita eleganza e semplicità che rendono i tuoi scritti fascinating! (da haze).

-Con parole semplici hai raccontato grandi verità con uno stile brillante! (da japippo).

-Hai espresso molto bene il concetto della formazione permanente che sento particolarmente mio! Ciao, Yago.

-Stile ed eleganza; un testo che non è confutabile, ed uno stile, il tuo, meraviglioso e inconfondibile. Ciao Monia. (da millmaggie).

-Parole sante! E’ un testo bellissimo e saggio che rileggerò più volte e con la dovuta calma. Brava Monia! (da Nikky).

-Sembra una lettera, uno sfogo interiore lanciato al vento. Per pensare. Bella. (da Yorich).


********************

Messaggi per:
“Il giardino dei Tarocchi”


-Un testo interessante e piacevolissimo, Monia. (da Haze).

-Un testo che io eleggerei a senso della vita e sogno. Bravissima! (da Millmaggie).

-Bella!! Il futuro e i suoi misteri.. "Senso unico", ma non so dirti perché m’è venuto in mente questo... forse perché la vita segue il suo corso, giorno per giorno, ed il futuro rimane un’incognita... seguendo un solo senso.(da Yorich).

-Non sapevo che esistesse questo luogo. L’ho letto e mi è venuta la curiosità di visitarlo. Comunque, è vero, meglio non sapere cosa ci riserva il destino. Io, anche se non ci credo, sono stata sempre restia a farmi leggere le carte. (da Nuvolapasseggera).

-Brava Monia, sei semplicemente stupenda! Un mostro di bravura. Un abbraccio, Regina.

-Bella poesia/riflessione esistenziale, davvero degna di nota oltre che condivisibilissima.Un saluto, da crop circle.

-"Chi sono?" questo testo mi ha fatto pensare a l’essere umano che si domanda da dove viene e chi è. (da Ale).

*********************

Messaggi per:
“Sorridi sempre”


-PERCHE’ E’ FACILE! (da apoftegma).

-Cara Monia, testo bellissimo, parole sentite e vere, incoraggianti, sono d’accordo con te, nella vita bisogna imparare ancora a sorridere e aiutare a far sorridere anche gli altri. Ciao, Regina.

-Molto solare e positiva, complimenti! ( da Pulchra).

-Che dire... il cercare ogni volta che mi collego un tuo testo è un modo per far sorridere il mio cuore... grazie anche per questo! (da japippo).

-Trovo di un positivo e propositivo le tue parole che allegramente faccio mie, perché specchio e segreto della mia sopravvivenza. Non sono da sottovalutare se pur "scanzonate" perché sono la base di una sopravvivenza e il segreto di una convivenza. Grazie, fra-fallo.

-In effetti... che sia contagiosa la poesia? Me lo auguro di cuore. (da Yorich).


*********************

Messaggi per:
“Inno all’Amore”


Lirica selezionata ed inserita
nell’E-Book del Club Pennepazze
per la ricorrenza di S.Valentino 2003.

-Sono parole bellissime che tengono l’anima sospesa a fluttuare e che toccano con delicatezza il cuore. sei bravissima! (da japippo).

-E’ così, chi l’ha provato... ne sa qualcosa! Le stringo la mano. Ciapessoni Sandro.

-Brava Monia, molto bella; sono rimasto colpito da quest’immagine "Io senza Lui, sarei una bambola di pezza senza l’Anima."...è un’immagine forte, che esprime al meglio il senso del sentimento "amore". (da Millmaggie).

-Già… Sarebbe un vero dramma se si spezzasse il filo dell’amore. Un salutone, Dag.

-Monia, non sarei mai stata capace di esprimere in questo modo così completo e così perfetto la parola amore. Sei davvero brava. Complimenti sinceri, Regina.


*******************


Messaggi per:
“L’incontro”


-Il desiderio che nasce leggendo questa tua poesia è di speranza nel trovare e poter dare un amore così intenso... (da japippo).

-Aulico canto d’amore. E’ necessario far trascorrere alcuni minuti prima di riprendersi dal magico incanto! Eccelsa Monia! Nicola Manicone.

-Senza parole! :) :) :) :) :) :) :) Flavio.

-Poetessa, ci stiamo incrociando, è la terza volta che tento, spero ora.Vado al sodo: Mi sono lasciata plasmare, / la paura m’assale: e quando il mio cuore / rapito da tanto calore /...ma s’è resa conto della musicalità armoniosa di questi versi? Mariangela Fumagalli.

-E’ perfetta, quei due versi sono due gioielli in un altro gioiello! Stupendo! Mariangela Fumagalli.

-E’ stupenda nei minimi particolari. Credere all’amore, all’amicizia. Credere nell’uomo e nella donna in tutte le potenzialità. Credere che domani sarà diverso perché crediamo in noi stessi, significa aver un futuro brillante e garantire positività al presente. Regina.


*******************


Messaggi per:
“Vivere senza te”


-Un testo assai delicato e molto complicato... la negazione della negazione... l’amore… sicuramente è un opera che merita diverse letture… oltre a ciò devo farti i complimenti perché è emerso il sentimento più puro, soprattutto in quel finale... di addio. Ciao, Millmaggie.

-Esperienze comuni, cara Monia. L’amore è bello proprio perché è sempre lo stesso ma è diverso per ciascuno dei miliardi e miliardi d’innamorati di tutti i tempi. Parlerei di affinità emotive oltre che elettive! Un abbraccio, Nicola Manicone.

-Le tue parole hanno toccato il profondo del cuore ed da esso hai fatto scaturire latte e miele necessari per far fiorire il frutto del vero amore. Bellissima davvero, complimenti sinceri, Regina.

-Molto bella questa tua... Ma a dire il vero, la qualità dei tuoi scritti è sempre elevata, non penso di averti detto poi una grande novità ;) (da japippo).

-Sai che hai ragione? Mi sono soffermato un attimo a pensare e.... è vero! “vivere senza te” è la negazione di “vivere con te”! La rileggo va che è meglio…. bello questo ragionamento! Ciao, da Stayer.

-Cara Monia, questa poesia merita d’essere letta e scrutata molto attentamente; il senso stesso della parola vivere, e esistere che bene hai sviluppato, sono due volti distinti del nostro respirare, perché vivere è amare, esistere solamente è respirare, senza provare emozioni. Quel vivere con o senza qualcuno è concettualmente altrettanto ben sviluppato, e porti a conclusioni profondamente complesse. Un bellissimo testo, veramente. Ciao, Millmaggie.

-Eh, qui ci sarebbero mille cose da dire. Bello scritto, comunque non facile, da vergare. Ma digitato in maniera sublime come sempre mia cara Monia. Ciao, Corrado.


**********************


Messaggi per:
“Amanti”


-"Davanti a loro, l’avvenire, la speranza di un futuro che li voglia ancora e sempre insieme" e poi " La stessa gioia, di questo momento unico, che passeggiando se ne va.", poesia d’alta scuola, bellissima! (da Millmaggie).

-...Eh, Monia... che bell’immagine! Mi hai ricordato i quadri di Chagall... Bacio, Haze.

-O romantismo em tuas palavras, enaltece a alma e regizija o espírito! Estou bem e trabalhando muito neste ano novo. Meus filhos retornam às aulas e eu retorno à vida.... E você, o que fará neste ano novo? Beijos com carinho, sua amiga, Lígia.

-Le poesie della Monia bisogna leggerle subito. Bella e dolce questa poesia perfino tenera! Un abbraccio, Dag.

-Monia, le tue poesie sono sempre belle, ma questa qui ha una marcia in più. Complimenti davvero. Ciao, Regina.

-Mi chiedo se una dei due, per caso, sei tu... domanda indiscreta, lo so, perdonami, sei una persona così bella e sensibile che non troverai assolutamente malizia nella mia domanda. E’ solo che immagino te, che non conosco, leggendo questa poesia... (da Japippo).


************************


Messaggi per:
“La giostra”


-Quando l’allieva supera il mentore? Sempre :) Brava, Monia! Flavio.

-Un inno alla vita. Brava Monia , come sempre... mi rapisci! Hai reso bene l’aria di una giostra che gira, veloce e costante , sempre. Ciao, Ederlezi.

-Bella, allegra e riflessiva. Positiva e propositiva. Interessante il passaggio finale, nel quale mi trovo in accordo con te. Occorre provarci per potersi giudicare. Ciao Monia, e grazie. (da Fra-fallo).

-E’ interessante come un apparente invito a una vita "dispensable", sia in realtà un invito alla riflessione sulla fugacità delle cose umane. haze.

-Monia, Monia, mi hai lasciata senza parole! Ma chi sei tu? Una veggente? E’ impressionante quello che sai scrivere! Cogli l’attimo fuggente! Complimenti sinceri. Besos, Regina.

-Splendida intuizione di vita. Come sempre il tuo scrivere e’ bello. Compliment, Dag.

-Una lezione di vita Monia... complimenti! (da Millmaggie).

-Lanci un messaggio stupendo. (da Japippo).


***********************

Messaggi per:
“Armonie Distorte”


-E’ bellissima, veramente bella!! (da Millmaggie).

-Gran bella poesia.... rima e calore. Da parte di, Alce Nero.

-Alta poesia: oserei dire! Ciao, Corrado.

-Descrive con eleganti parole e bei versi uno stato d’animo meno felice. Molta è l’amarezza che ne emerge. Bisogna sempre chiedersi se vale la pena soffrire! (da Nuvolapasseggera).

-Mi piace, versi eleganti e raffinati. Complimenti, ciao, Gerardo Sorrentino.

-C’è melodia in queste parole, non so come spiegarti, un canto leggero e profondo. Come il pensiero semplice, in una sensazione forte, che in pochi versi, riesce ad esplodere in tutto il suo splendore. (da Yorich).

-Questo è stile da poetessa!!! (da Japippo).

-Molto bella, Monia, veramente molto bella. Ciao, da Millmaggie.


***********************


Messaggi per:
“Oblio”


Lirica premiata con Menzione d’Onore al Premio Interlingue “Nosside”
il 14 Dicembre 2002 a Reggio Calabria

-Meritava di esser premiata. Brava Monia. (da Nuvolapasseggera).

-Complimenti per il premio :) Buona davvero la poesia. (da C.F.)

-Bravissima cara, complimenti davvero! (da Annakissme).

-E' una bella poesia; la parte centrale, soprattutto: "Trascorsa è la vita ad inseguire una stella ed ora lo spirto straziato sa che quella non solcava che il cielo d’un’anima più bella." Brava. :-) (da C.S.)

-Splendida se avessi un premio a portata di mano ti premierei anche io... dolcissima, tristissima, struggente, bella, bella, bella, bella… s’è capito che mi è piaciuta? (da Ale).


*******************


Messaggi per:
“La Maschera”


-E’ una poesia veramente bella! Spesso noi abbiamo una maschera per non mostrare ciò che realmente siamo. Ciò accade soprattutto agli adulti che non vogliono aprire agli altri la loro parte bambina. bravissima. 6 mitika! (da Gaia).

-La poesia è molto bella e porta alla luce bene il duplice io di tutte le persone: quello che sono e quello che sembrano. Tu hai descritto in maniera esemplare questa sensazione. Brava! (da Millmaggie).

-Hai scritto una poesia nella poesia... “Io temo la voglia di starti vicino, strapparti la maschera e scoprirti bambino.” Queste parole mi danzano in testa, hanno una fluidità meravigliosa. Bravissima! (da Japippo).

-STUPENDA, VERAMENTE BRAVISSIMA! COMPLMENTI! (da Apoftegma).

-Brava Monia, hai scritto una sensazione che condivido pienamente. So anche dove vuoi arrivare con questo messaggio, lo fai con stile e con garbo! Sei brava come al solito. Un bacio, Regina.

-In ognuno di noi sotto la maschera che ci siamo costruiti c’è un bambino anche se a volte uno si maschera proprio bene da perderlo del tutto. (da Ale).


********************


Messaggi per:
“Come Creta”


-Chi se non tu cara Monia saprà plasmare l’anima? Con le parole che ci sussurri giornalmente sono convinta che riusciresti a plasmare anche un blocco di granito! Sei splendida come al solito. Ciao, Regina.

-Amor vincit Omnia... eheheh!!!! Potere tutto femminile, contraddistinto da intelligenza e garbo, Ciao Monia. (da Haze).

-Monia, donna terribile e femme fatale dallo sguardo intrigante. E’ questo che mi hai trasmesso…bellissima! (da Ederlezi).

-Mi piace la tua poesia, belle parole... ma, mi domando, perché far innamorare a tutti i costi uno così? :-) (da dacia64).

-Molto bella Monia, hai mai provato davvero a lavorare la creta? E’ stupendo! Creare... ti fa sentire simile a... un essere supremo. Baci, da Gipsy.

-Mi piace molto l’immagine... plasmare, essere plasmati, dentro. L’anima c’è sempre, ciò che plasmiamo è il corpo… o forse sbaglio? Comunque un’altra bellissima poesia. Brava Monia, da Millmaggie.

-Non penso tu abbia mai avuto il problema di far innamorare qualcuno... immagino che non si riesca a rimanere indifferenti a certi valori. (da Japippo).


***********************


Messaggi per:
“Oscurità”


-Poetessa, ha ben ragione d’avere 10 commenti! Il mio... tutto al più li convalida! Questa Sua Opera è una fra le validissime Sue creazioni! Sandro Ciapessoni.

-La luce che cerchi, che vorresti ti aiutasse a ritrovare la via non è visibile…è dentro di te, è dentro ogni persona che ha smarrito la strada, dentro ogni persona che ti sta accanto e che non riesci a vedere. (da alexxia29).

-Semplicemente bella!! Un po’ mi rivedo in te... Ciao! (da dacia64).

-Credo che questa poesia si adatti a molte persone anche se solo per alcuni periodi della loro esistenza. Ma lo sai che non riesco a vederti in questa situazione? (da Nuvolapasseggera).

-Dal punto di vista estetico è un bellissimo componimento. Dal punto di vista emozionale, però, mi rattrista molto pensare all’oscurità... ma so che fa tutto parte della vita, anche momenti come questi. Ciao Monia, e ricorda, la primavera è ormai vicina! (da Millmaggie).

-Ho riletto la poesia... sai, conoscendoti...e leggendo il testo, effettivamente le due cose mi sembrano completamente incompatibili. Qualsiasi colore, o al limite ombra potrebbe accostarsi al tuo animo, ma non di certo l’oscurità!! Eh, eh... da Millmaggie.

-Cos’è il senso di sconfitta di questa poesia... non ti si addice, oggi scopro un nuovo lato di te... Monia dai mille volti! (da Japippo).

-Tristezza, la chiamerei. E’ bella ma triste. Brava hai reso bene l’immagine. Ciao, Corrado.

-E’ la sfida della vita. Non importa superare gli ostacoli, a volte è impossibile. Conta però provarci... (da Empa_tia).


********************


Messaggi per:
“E ti cerco”


-Ecco il perché dei commenti. Quando percepisci, qualcosa, leggendo un testo, ecco che allora le parole vengono fuori. Che sia un commento tecnico, che sia un commento e basta. Se chi ti legge "sente" qualcosa, significa a che hai raggiunto il tuo scopo. Brava Monia. (da Yorich).

-L’insistenza del sogno che bussa alle porte della realtà per condurci alla noia… il sogno non è mai noia, me ne sono reso conto, e ancora oggi ogni mattina mi fermo a letto per cercare di ritornare nel sogno nel quale ero immerso durante il sonno… Bye, Millmaggie.

-Queste tue parole hanno una melodia dolcissima, sembrano cullate da un’onda che delicatamente schiuma sulla spiaggia... Bella! Ciao Monia! (da Dacia64).

-Bellissimo il passaggio "sento la realtà su tutta la mia pelle" come fosse una carezza, ma non così delicata, che lascia il segno del suo passaggio... (da Japippo).

-Molto bella questa sensazione nel sogno. Un’emozione viva. (da Gipsy).

-E’ una lirica bellissima! Ti aggiungo un pensierino: apri le tue braccia, fammi riposare tra il tuo corpo, sulle curve del tuo petto, sui colli delle tue natiche, afferrami la testa e baciami con passione. Ciao Monia, complimenti! Regina.

-Perché so che tu ci sei. Qui vicino a me. Brava Monia sempre belle le tue parole. Ciao, Corrado.

-La fine di qualcosa (anche di un sogno!) è sempre l’inizio di qualcos’altro! Sì, ma come sarebbe bello se per una volta ci fosse un inizio che non ha una fine... E’ quanto ho tratto dalla tua bellissima poesia. Brava (come sempre!). Ciao, da Lisalanli.


********************


Messaggi per:
“Un’eco del cuore”


-L’anafora "vorrei" rende ancor più significante quel "ma" finale, che si erge come fosse il ritorno crudele alla realtà, dal sogno al risveglio. Bellissima! (da Millmaggie).

-Poesia molto bella, intensa, elegante. Complimenti, ciao Gerardo.

-La tua eco arriva fino a qui, chiaro, forte e bello nel suo desiderio di voler accadere, e scritto così non può che essere esaudito. Complimenti, Monia. (da Annakissme).


**********************


Messaggi per:
“Corrispondenze”


-Poesia veramente interessante, Monia, vai alla ricerca di qualcosa che è fuori e dentro le persone....non riesco a spiegarti la sensazione provata, non riesco a farlo a parole...comunque un’emozione forte. Ciao, da Millmaggie.

-E’ una poesia interessantissima Monia, molto bella la struttura descrittiva ed evocativa. Complimenti. (da Fra-fallo).

-La rosa che si piega come se volesse sentire il tuo profumo... si sono invertite le parti, mi piace, complimenti! (da Japippo).

-Una poesia molto espressiva, ed anche molto intrigante. Brava Monia. Ciao, da Slayer.

-Oserei dire tremenda. E’ un poco come quando si nasce, o no? E’ davvero palpitante questa tua. Brava. Ciao, Corrado.

-Che finale! La realtà di un incubo che resta come il retrogusto di un caffè amaro! Bella! Ciao, da Dacia64,

-Questa è la solitudine che senti quando lui non c’è, ti manca la sua voce, ti mancano quei baci che gli dai e i tuoi sospiri. Il suo corpo che solo tuo adesso e che riposa solo quando c’è lui accanto a te. Brava Monia, hai scritto una bella poesia, complimenti! Regina.


**********************


Messaggi per:
“La Monotonia”


-Complimenti per lo spirito d’iniziativa e per il testo di cui, avendo un vocabolario sotto mano, ho colto l’estrema poesia e dolcezza lirica. Complimenti, Monia. (da Millmaggie).

-Molto bella e la scelta dello spagnolo è molto azzeccata e alla moda. La monotonia è anche restare ore ed ore a pensare a cosa fare senza farlo. (da Virò).

-Monia, que belíssima poesia!!!!!!!! Posso admirá-la e sentir meu coração bater mais forte pela verdade de suas palavras e da sua mensagem de luz. Parabéns e obrigada, Lígia.

-Ciao Monia, sono riuscita a leggerla e a capirla tutta, le vacanze che ho fatto a Cuba mi sono servite. Comunque è bellissima! Regina.

-...Alè Monia... un testo denso e musicale... e cosa meglio dello Spagnolo poteva renderlo? (da haze).

-L’ho riletta perché è un piacere, ha una musicalità raffinatissima...Ciao Monia. (da Millmaggie).

-Grazie, Monia. Fique com Deus, abraço carinhoso, Lígia.

-Guapa!!! Nicola Manicone.


*******************


Messaggi per:
“Senza confini”


-Bellissima!!! Tu Monia sei come il sole che illumina il deserto e sa creare miraggi. Tu sei la luna che fa brillare i mari di una luce romantica e calda, sei come il tramonto che con i sui colori sa colorare i paesaggi sbiaditi. Bravissima Monia, complimenti! Regina.

-"Questa biro potrebbe essere allora la mia voce, questa pagina bianca il tuo cuore." Questa frase è bellissima, sia per il sentimento che espone, l’amore, sia per il connubio tra arte e emozioni. Bellissimo tutto il testo, mi è piaciuto moltissimo... Anche il finale "Solo allora, forse, per noi i confini spazierebbero"... e quel senso di eternità che sei riuscita a descrivere. Brava Monia! (da Millmaggie).

-Non ci sono confini che tengano ad un grande amore...Ogni emozione, anche la più infinitesimale, è stampata nel cuore. Bacioni, da Daniela.

-Un testo molto bello e romantico, soprattutto quando con la tua biro sei pronta a scrivere sul cuore fatto di bianca carta... (da Japippo).

-La vita ha tante sfumature. Un foglio bianco, una biro; ed ecco che le emozioni prendono corpo. (da Yorich).

-Scusa se in ritardo mi accorgo del tuo talento, raffinata e significativa, questa tua poesia merita davvero molto. Bella nell’esposizione e nei versi. Complimenti sinceri. (da crop circle).

-Bella poesia d’amore. Si vede che sei innamorata. Ciao, Celeste.

-“Per noi i confini spazierebbero.” La chiusa è molto bella! (da Cris).


**********************


Messaggi per:
“Un solo paio d’ali”


-Un momento toccante e delicato reso splendidamente con le parole, complimenti, Monia, per questo grande testo di poesia. (da Japippo).

-Analizzata da un punto di vista stilistico è bellissima, e affronta con termini e descrizioni ad hoc un sentimento che in quel momento era forte: questa scelta delle ali, poi, rappresenta quasi la metafora del ricordo, la volontà di mantenere integro il bello a scapito del presente-futuro, che potrebbe essere triste. E’un sentimento che spesso l’uomo prova in molte cose... Pensa a quanti artisti, ad esempio hanno deciso di ritirarsi dalla scena nel momento di maggior successo, proprio perché volevano restasse integro e puro, quel ricordo di bellezza. Bravissima, Monia, è un testo stupendo! (da Millmaggie).

-E’ bella, ma anche triste... (da Stayer).

-La prima parte per me vale già una poesia. Anzi ti dirò che mi piace di più da sola perché le altre due mi mettono tristezza… Perché non vuoi che lui voli con te? (da Nuvolapasseggera).

-E’ un modo per dire.... volevo aiutarti ma tu non hai voluto, ora lasciami andare, io so come volare lontano. Ciaoooooo, da Dacia64.

-Meno male che sei volata via, così hai trovato il tuo habitat naturale... Brava, Monia, ciao da Gipsy.


************************


Messaggi per:
“La Fine”


-Cavolo! Senza parole. (da Millmaggie).

-“Poi invece la vita mi donato un angelo, che ha saputo toccare tutte le corde del cuore e dell’anima mia. Così ora mi trovo sposata e felice.” Ti voglio bene Monia perché ci regali stralci di passato che tutti han vissuto, ma pochi osan dire. Ciao, Dag.

-Ho letto l’opera e i commenti, tutti, tutti! Nel mio passato allora, sono stato fortunato, sono stato amato, ed ho amato con reciproca intensità. Ma l’Amore porta sempre dolore! Anche nei miei casi! E col dolore... ho sempre scritto! Caramente, Ciapessoni Sandro.

-Complimenti per la semplicità con cui hai reso percepibile il tuo stato d’animo di allora e per le parole usate. Come sempre hai dimostrato la tua bravura. (da Japippo).

-Senza parole, con il fiato sospeso! Flavio.

-Quando leggo versi come questi mi sento male, perché mi sento mortificato di essere uomo, uomo che da avvoltoio non ha pietà. Ma siete voi donne a renderci migliori, a renderci parte di quel mondo che vi appartiene. Brava! Grazie, ciao Dino. Gerardo Sorrentino.


********************


Messaggi per:
“La pioggia nel cuore”


-Bravissima! La tua poesia mi piace molto, specialmente: COSI’ E’ LA PIOGGIA NEL CUORE: BASTERA’ UN... Ciao, da Celeste.

-Semplicemente stupenda! Ormai non so più come dirti brava....bellissima quell’ultimo periodo che conclude tutto il testo... e, oltre ad essere bella è anche molto vera. Bravissima Monia!!! (da Millmaggie).

-Le ferite del cuore son solchi che difficilmente un colpo di spugna può cancellare... si attenueranno forse, ma condizioneranno sempre i persorsi della nostra esistenza. Affettuosamente, Dani.(da Dacia64).


*************************


Messaggi per:
“Il Passato”


-Grande saggia... ma li avrai pure tu dei difetti spero ;) (da Japippo).

-Monia, piccola e grande Monia, hai detto le cose più vere. A volte mi chiedo come fai ad avere tanta purezza d’animo, ma subito dopo mi dico...così si nasce!! ciao piccola mia, ti voglio un mondo di bene. Regina.

-Mi piace molto questa tua analisi del tempo, descritto con molta saggezza… Perché infondo il presente domani sarà passato e il futuro sarà presente... e così per sempre... Sempre bravissima, Monia, (da Millmaggie).

-Il passato è tutti i nostri ricordi, del presente non ci rendiamo conto, del futuro non ne sappiamo. Sono d’accordo con te, bel modo di descriverlo. (da Annakissme).

-Que linnnnnnndo!!!!!!Saudades de você, Monia! Penso que o presente é o maior e mais belo presente de Deus! O passado è uma benção e uma oportunidade que temos no tempo para "contarmos" nossas histórias! E o futuro é nossa responsabilidade! Beijos, Lígia.

-Ed anche il domani, inesorabilmente lo sarà! L’importante è esserci sempre. Bacioni grandi, Dani. (da Dacia64).

-E passerà anche domani! Ma il tempo è solo un’invenzione dell’uomo! Nicola Manicone.

-Bella questa tua lode al passato. Non siamo sospesi come equilibristi ad un filo senza radici! (da Avalon).


***********************


Messaggi per:
“Ricordi”


-Me lo sono letto con molta calma, perché merita di essere letto, capito e gustato per la profondità e la bellezza che scaturiscono dal tuo testo. Profondo, anzi profondissimo, scruti fin dentro l’anima i fatti e le cose di cui parli, e bello perché... limpido, pulito, integro, come testo, e l’integrità è qualcosa che spesso quando scriviamo si perde in mezzo alle parole, il tuo testo invece non perde nulla, trattiene tutto, anche la più invisibile emozione e questa poesia può essere tranquillamente assunta come qualcosa di tutti... Qui sta la vera poesia, il vero poeta è colui che anche quando parla di sé riesce a parlare di tutti, riesce a far sì che le proprie emozioni siano quelle di chi legge... Per questo, a mio parere, tu sei vera poetessa! (da Millmaggie).

-In noi tutto cambia e si trasforma. Il riferimento verso la vita sono i ricordi! Bellissima opera. Nicola Manicone.

-Un mattone, poi un’altro... ed un altro ancora. I ricordi, cementati innoi. E vivere senza, un inutile follia. Come un serbatoio infinito, dentro al quale attingere, in certi momenti, i ricordi... belli e meno belli. Come una casa ben costruita. (da Yorich).

-Rileggendoti mi sono visto, e mai come con queste tue parole mi sono sentito vicino a te. Complimenti, Monia, per questa forte emozione. (da Japippo).

-L’importante è non trasformare mai i ricordi in nostalgia. Non vivremmo più. Perché spesso del passato ricordiamo solo le emozioni più vivide, e non l’intero processo. E tutto sembra migliore o peggiore di quel che è realmente stato. (da Empa_tia).

-Ogni tanto, poi, apriamo le finestre. Entra l’aria nuova ed esce aria vecchia. I ricordi sono così. Ci sono sempre, anche quando le finestre sono chiuse. Ciao. (da Yorich).

-Spesso c’è un volto in fondo alla nostra memoria, nascosto tra le pieghe dei ricordi. Un volto che ha un nome e una sua storia e che rivedi nellenotti chiuse al sonno. Hai scritto un bellissimo testo, complimenti. Un beso, Regina.

-Della famosa serie non si è mai ciò che si era ieri, non si è mai ciò che si sarà domani. Ciao, Corrado.

-Grande Monia, la penso esattamente come te! (da Teo).


*********************


Messaggi per:
“La Valigia”


-Bellissima poesia! Monia conoscendoti ho scoperto che sei come un fiume in piena, un sole splendente, una donna viva in ogni occasione! Sei un’ arcobaleno di 1000 colori diversi e ogni giorni ce ne fai dono. Complimenti sinceri. Ciao, Regina.

-Molto bella ed espressiva. Davvero brava. (da Stayer).

-Molto evocativa questa tua ultima creatura, complimenti Monia. (da Japippo).

-E’ davvero molto bella, sopratutto nell’idea di poter scegliere cosa portar con se e alla fine nell’incapacità di tralasciare il minimo particolare:la vita è vita nella sua complessità, se non fosse così sarebbe vuota e spenta! (da Pulchra).

-Mi piace tantissimo l’idea della valigia come contenitore della nostra esistenza… E come descrivi bene il sentimento che ti lega al tuo passato e al tuo futuro. (da Nuvolapasseggera).

-Non metter tutto in valigia... sempre meglio tener a portata di mano qualcosa... magari un sorriso e la voglia di vivere! Bacetti, Dani.

-Poesia fantastica, per il bel messaggio che mandi e per la sensazione divitalità che ho provato leggendola. Bella la frase in cui affermi di non tralasciare le cose banali e superficiali..."la mia voglia di vivere, sorridendo sempre!" Bravissima Monia. (da Millmaggie).

-La vita senza banalità...sarebbe "banale", non trovi? Sorridi sempre, trova sempre uno spiraglio per farlo, anche quando sembra che le cose non vanno...ma sorridi sempre. La vita, e non solo la tua, ne ha bisogno. Ciaoooo! (da Yorich).

-Solare poetica traspira da questa tua. Ciao, Corrado.


***********************


Messaggi per:
“Eternamente innamorata dell’Amore”


-Bravissima...."eternamente innamorata dell’amore"......è il concetto stesso della vita...vivere è amare, chi non ama non vive, ma esiste solamente! La penso così. Bravissima Monia. (da Millmaggie).

-Dall’inizio alla fine, in un crescendo di passione emotiva, espressa con delicatezza e garbo....Non si può fare a meno di innamorarsi di questo tuo amore che ti innamora. Un entusiasmo travolgente. Un inno a ciò che dà un senso alla vita stessa. (da Lisalanli).

-Grande poetessa, Monia! Grazie per aver, tanto abilmente, messo in versi lo stato d’animo di molti di noi. Un abbraccio, Nicola Manicone.

-Si è umani perché ci si appartiene, si partecipa, si combatte e si condivide. Una persona diventa una vera persona solamente attraverso le esperienze di altre persone. Hai scritto come al solito un bellissimo testo. Complimenti sinceri. Un abbraccio, Regina.

-Penso che parole più adatte per definirti "eternamente innamorata dell’amore" non potevi trovare. E questo amore lo si respira nei tuoi scritti sempre! Un bacione, Japippo.

-Innamorata dell’amore. Nella crudele, continua ricerca, dell’amore vero. Innamorato dell’amore. E l’amore vero, provato una volta, diventa difficile riscoprirlo. Così, forte e prepotente. (da Yorich).

-Bella poesia e soprattutto è coinvolgente la serenità d’animo che vi si legge e il desiderio di vita. (da Nuvolapasseggera).

-La cosa più bella nella vita è essere eternamente innamorati. L’amore è vita. Ciao, Dani.


*********************


Messaggi per:
“Notte di S. Lorenzo”


-Nel tuo discorrere tra l’io e la natura che ti circonda riesci a far sentire la profondità del tuo io, che esplode per divenire una cosa sola. Questo componimento tende ad essere una grande prosa nell’esposizione e più poesia nei contenuti. (da Gambros).

-Nella notte che più amo di un anno, spesso il desiderio tuo si sposa anche con il mio. E mi immergo nelle tue parole così stupendamente fantasiose e vere... Bellissima! (da Millmaggie).

-E detto in questo modo come può rimanere inascoltato quel desiderio? (da Nuvolapasseggera).


*********************


Messaggi per:
“Cuore e Ragione”


-Bellissima poesia cara Monia, degna di te! Complimenti sinceri e un abbraccio. (da Regina).

-La sola cosa brutta è quando non hai ancora trovato quell’unica persona in grado di prendere il posto di chi hai amato alla follia... la tua poesia è splendida! (da Japippo).

-Queste sono parole che aprono a riflessioni ben profonde. Non è da leggere ma da analizzare passo-passo. (da Nuvolapasseggera).

-Questa non l’avevo ancora letta...che saggezza! Che delirio meraviglioso sull’amore e gli amanti... Meravigliosa, veramente meravigliosa! (da Millmaggie).


******************

Messaggi per:
“Finalmente tu”


-Sai, un pò te lo invidio questo amore che ti fa scrivere cose così belle. Brava, Monia. (da Gipsy).

-Una dichiarazione di piacere e goduria e amore per la vita e chi, al tuo fianco, la completa e valorizza. Parole semplici, evocative, che raccontano la semplicità del desiderio, di rispetto e scoperta. Bella, Monia. (da Fra-fallo).

-Evviva l’amore che ti ispira versi così soavi e meravigliosi. Sempre, bravissima! (da Millmaggie).

-L’amore è un tema fin troppo abusato in poesia. Ma la tua arte poetica ci presenta un modo sempre nuovo e gradevole, che ci consente di rinnovarci in esso. Nicola Manicone.

-Quello che alla fine rimane resta sempre la gioia e l’amore. Un amore che in te trova l’estrema semplicità di attimi di tenerezza e di gioia, di piccole storie quotidiane, di amori finiti, scontate quanto basta per piacere a tutti. Brava Monia, bacio. (da Tracy Chapman).

-Delicata e nello stesso tempo molto passionale! Bella! (da Dacia64).

-Una poesia d’amore molto bella ed intensa che mette in luce la tua sensibilità e romanticismo. Fa bene vedere che c’è chi ancora ama così! (da Japippo).

-Eccoti qui con la tua solita dolcezza imponente e bellissima. Ciao, Corrado.


*********************

Messaggi per:
“A mio Marito”


-Hai fatto una dichiarazione d’amore stupenda! Sono contenta per te eanche per tuo marito, è bello leggere queste vere dichiarazioni d’amore autentico. Complimenti sinceri. Ciao, Regina.

-Sentitissima dichiarazione d’amore apprezzabilissima per i contenuti sentiti e la deliziosa fluidità delle parole che dimostrano tutti i sentimenti positivi che hai nei confronti della tua metà. (Davvero fortunato chi ti sta accanto). Un saluto, da crop circle.

-Oltre all’aspetto sentimentale (una dichiarazione così farebbe sciogliere chiunque...quanto amore) c’è da dire che vi sono all’interno della poesia dei passaggi a dir poco stupendi e che mettono ancora una volta in evidenza la tua bravura. Ciao, da Millmaggie.

-Dichiarazione di Amore Vero. Ciao, Monia da Fabio-tiobistefani.

-E’ bellissima. Certo è, che uno si scioglie dopo una dichiarazione così. Ciao tenera amica. Corrado.

-Una grande dichiarazione d’amore verso tuo marito. E’ bello vedere un amore così vivo. Buon S.Valentino, Monia, all’insegna di quel sentimento che pervade la tua poesia ;) (da Japippo).

-Tuo marito sarà felice della tua dichiarazione. Vi auguro che il vostro amore possa durare per sempre! Ciao da Celeste.

-C’è tanto amore nel tuo cuore. Conservalo intatto per sempre. Auguri! (da Dacia64)


************************


-Indice-

- Copertina.
- Prefazione: di Gabriele D’Annunzio.
- Premessa dell’Autrice.
- Dedica dell’autrice al nonno: “In Memoria” & “Bocciolo di rosa”.
- Autoritratto.
- Kika (dedicata ad un Angelo).
- Destini.
- Il giardino dei Tarocchi.
- Sorridi sempre.
- Inno all’Amore. (Lirica selezionata ed inserita nell’E-Book del Club Pennepazze per la ricorrenza di S.Valentino 2003.)
- L’incontro.
- Vivere senza te.
- Amanti.
- La giostra.
- Armonie Distorte.
- Oblio. (Lirica premiata con Menzione d’Onore al Premio Interlingue “Nosside” il 14 Dicembre 2002 a Reggio Calabria.)
- La Maschera.
- Come Creta.
- Oscurità.
- E ti cerco.
-Un’eco del cuore.
- Corrispondenze.
- La Monotonia.
- Senza confini.
- Un solo paio d’ali.
- La Fine.
- La pioggia nel cuore.
- Il Passato.
- Ricordi.
- La Valigia.
- Eternamente innamorata dell’Amore.
- Notte di S. Lorenzo.
- Cuore e Ragione.
- Finalmente tu.
- A mio Marito.
- Conclusioni.
- Appendice: “Messaggi dalla Rete”.


Copyright © 2008 [Silloge Poetica di Monia Di Biagio]. ® Tutti i diritti riservati. Per l’utilizzo è necessario chiedere il permesso all'Autrice.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Giu 30, 2016 3:41 pm    Oggetto:  SILLOGE DI POESIE: "Sentimento nuovissimo" ©Monia
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le Mie Poesie Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008