Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Il Trave di Fuoco.
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Grandi Misteri
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Ven Mag 20, 2005 11:47 am    Oggetto:  Il Trave di Fuoco.
Descrizione:
Rispondi citando

LA LEGGENDA CAPODIMONTANA DE': "IL TRAVE DI FUOCO".

La xilografia relativa a questa "Leggenda" è anche inserita nel "foto album", di "Messaggi dalla rete" nella categoria "Il Lago di Bolsena"
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Si narra che una sera, di tantissimo tempo fa, nessuno dei paesani lacustri più anziani saprebbe più dirvi quando, tanto che poi questa fatto storico realmente avvenuto è diventato leggenda, Sul lago di Bolsena per più giorni fu visibile sospeso a "mezzo cielo", "Un trave infuocato", che destò la paura che qualcosa di terribile stesse per accadere e che poi all'improvviso, proprio com'era apparso scomparve. Gli abitanti del luogo spaventatissimi ricominciarono ad uscire dalle proprie abitazioni ed a riprendere la loro vita "normale", senza più avere galleggiante sulle proprie teste quello strano oggetto vicinissimo ed infuocato! Da quel giorno gli antichi ed i moderni abitanti di Capodimonte non smisero più di raccontare questa che ha valicato il tempo come Leggenda, ma che Leggenda non è ed il documento storico del 1700 circa, che qui ripropongo lo conferma! anzi fu il segnale astronomico per i Normanni di attaccare le popolazioni dell'Alta Etruria!

TRATTO da G. Beniamino Mustica, Progetto S. Martino.

"ISTI MIRANT STELLA"

"Del mondo ne prendevano nota, poi da quelle ‘in – divinavano’- indovinavano, come ben si esprimevano già gli antichi italici, secondo Giambattista Vico.
Nota ne avevano preso gli astro monaci di Viterbo, un conterraneo monte sacro di Monte Casino. Ambiente ideale per codeste annotazioni. Castrum Viterbi,
Il Lago-vulcano Bolsena come specula, al di sopra, ai piedi il sinuoso Tevere che porta al Tirreno, ma inciampa in Roma, dove Etruri, Umbri e Volsci e Latini, non riuscirono a fissare un nome a quel posto, finchè non vennero i Longobardi nel secolo VIII e il nome fu questo. Anche lassù, annotavano nell’archivio della cattedrale: "Anno ab incarnatione Domini MLXVI, nonis aprilis, apparuit cometes stella, matutino tempore, in oriente; et arsit per XV dies, usque ad XIII kal. mai et haec eadem apparuit in occidente vespere VIII kal. mai, in modum oscuratae lunae; cuius crines pene usque ad dimidium fumabant coeli; et arsit usque ad kal. junii."

Se dal petto d’Europa, Brest- Nortmanno, sono venuti in Italia a compiere una delle loro più illustri missioni, quel Riccardo Drengot e quel Roberto Altavilla, che si destreggiarono così a modo tra tanti altri popoli , come Bretoni, Tedeschi, Longonbardi, Italici, Ellenici e Afri, pure loro di turno con le stelle, si vede che i Boreali, nelle loro differenti Famiglie, avevano ricevuto il segnale dall’Alto: quella era la loro stella...Come ogni stella esplode nel mondo tutti la vedono, anche la stella del Nord, dopo il suo spettacolare splendore, sparirà."

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Ven Mag 20, 2005 11:47 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Grandi Misteri Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008