Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

La cattedrale dei misteri
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Grandi Misteri
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2005 9:47 am    Oggetto:  La cattedrale dei misteri
Descrizione:
Rispondi citando

La cattedrale dei misteri

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Una cattedrale gigantesca rispetto alla città. Gli arcani messaggi della chiesa di Chartres.

*****************

-INTRODUZIONE-

Chi passa per Chartres, un centinaio di chilometri a sud ovest di Parigi, non può non vedere una delle cattedrali più maestose e imponenti dell'architettura gotica. È talmente grande da risultare perfino sproporzionata rispetto alla cittadina circostante. La torre campanaria è alta 105 metri come un palazzo di 30 piani.

Notre-Dame di Chartres, oltre a essere uno dei più grandi capolavori dell'arte francese, da sempre è avvolta in oscuri segreti. La cattedrale infatti sorge laddove anticamente si trovava un tempio celtico: qui sgorgava una fonte miracolosa e a questa altezza i druidi avevano percepito le linee energetico-magnetiche. Ancora oggi numerosi "sensitivi" camminando a piedi nudi sul famoso labirinto disegnato sul pavimento della chiesa avvertono qualcosa di... particolare.

La tradizione, avvalorata da recenti studi come quello di Anna Mandelli, assegna alla cattedrale di Chartres e a tutte le altre costruite in Francia a cavallo del 1200 il ruolo di intermediarie tra la terra e il cielo: un disegno esoterico in cui gli elementi simbolici, cabalistici e alchemici la fanno da padroni.

Le cattedrali francesi del XIII secolo infatti non si dispongono in modo casuale sul territorio, ma formano un disegno in tutto simile alla costellazione della Vergine (non a caso sono dedicate tutte a Notre Dame). E poi ognuna è costruita secondo un preciso criterio di posizionamento rispetto al tracciato solare; la pianta e l'alzato rispettano rigide regole di proporzione numerica basate sul simbolismo neoplatonico, così come capitelli, statue e vetrate.

Le cattedrali con la loro disposizione e con le loro proporzioni riproducono in terra l'armonia del cielo, sono addirittura dei "centri di energia": catturano l'energia del cosmo e la ridistribuiscono al Creato. In esse nulla è disposto secondo leggi razionali, ma in base al dettato del Verbo divino. Il loro slancio verso l'alto, i rapporti numerici, la simbologia di cui sono intrise testimoniano perciò un disegno oscuro i cui veri tesorieri sarebbero stati dapprima i Templari e dopo di loro fino ai nostri giorni la massoneria.

(Massimo Mencaglia)

****************

-LA CATTEDRALE-

La cattedrale Notre-Dame de Chartres, chiesa cattedrale consacrata alla Vergine (Notre-Dame), sita a Chartres nel nordovest della Francia (a 95 Km a sud-ovest di Parigi), è il più celebre monumento di Chartres ed è considerata uno degli edifici religiosi più importanti del mondo ed uno dei più perfetti edifici gotici.

Il fattore decisivo che la fa prevalere tra le altre cattedrali francesi è il suo buono stato di conservazione, specialmente delle sculture e delle vetrate. La cattedrale di Chartres possiede ad oggi le vetrate più importanti risalenti al XIII secolo, che presentano un colore blu inimitabile. Comprese le rosette, le 176 vetrate coprono una superficie di 2600 m². Raffigurano principalmente santi e personaggi biblici: Noè, Giuseppe, il buon samaritano, il figliol prodigo, ma anche episodi della leggenda aurea di Jacopo da Varazze.

L'interno, alto 37 m, si caratterizza per l'armonia e l'eleganza delle proporzioni. La facciata occidentale, chiamata Portale Reale, è particolarmente importante per una serie di sculture della metà del XII secolo; il portale principale contiene un magnifico rilievo di Gesù Cristo glorificato; quella del transetto meridionale (costruito negli anni 1224-1250) si organizza attorno a delle immagini del Nuovo Testamento riguardanti il Giudizio Universale, mentre il portale opposto, situato al lato nord, è dedicato all'Antico Testamento e alla venuta di Cristo ed è famoso per il gruppo scultoreo dedicato alla Creazione.

Questa cattedrale si riconosce facilmente a causa della grande differenza tra le sue due torri:

-la torre sud è dotata di una base tipicamente gotica e sormontata da una guglia molto semplice;

-la torre nord, costruita in epoca più tarda e di architettura più complessa.
Grande luogo di pellegrinaggi, questa cattedrale e le sue torri dominano la città di Chartres e la piana della Beauce circostante. Esse si vedono da molte decine di chilometri di distanza.

-Il portale nord è anche chiamato "portale dell'Alleanza". Le sue statue sono state eseguite tra il 1205 ed il 1210[2]. Esse rappresentano delle scene dell'Antico Testamento e della vita della vergine Maria. Le decorazioni sugli archi del portale centrale rappresentano episodi della Genesi. La porta a sinistra è sormontata da decorazioni che riprendono il tema del lavoro e dei giorni, e il tema delle arti liberali.

-Il Portale sud chiamato anche "portale della Chiesa", mette in scena il Giudizio universale (timpano centrale). Sono raffigurati anche i confessori (portale di destra), gli apostoli ed i martiri (portale sinistro).

Nel 1979 l'UNESCO l'ha dichiarata Patrimonio culturale dell'Umanità.

*****************

-LA STORIA-

La figura più importante nella storia di questa diocesi fu il vescovo Fulberto, teologo scolastico riconosciuto in tutta Europa, che cominciò nell'XI secolo la costruzione della cattedrale sull'area precedentemente occupata da un antico santuario pagano. L'edificio costruito da Fulberto fu distrutto nel 1194 a causa di un incendio ed immediatamente si cominciarono i lavori di ricostruzione, che durarono circa 60 anni. L'aggiunta più importante è la torre a nordest, la Clocher Neuf, conclusa nel 1513.

Enrico IV fu l'unico re di Francia consacrato in questa cattedrale e non a Reims secondo la tradizione. Parigi era in effetti retta dai cattolici, che si opponevano al re a causa della sua religione protestante. In quest'occasione il monarca avrebbe pronunciato la celebre frase: «Parigi vale bene una messa». Egli si convertì e fu consacrato re di Francia; da allora i protestanti si arresero progressivamente.

-LA COSTRUZIONE-

La cattedrale è stata costruita da operai specializzati, chiamati compagnons, riuniti in confraternite. In questo periodo, esistevano tre confraternite: i Bambini di Padre Soubise, i Bambini del Maestro Jacques, e i Bambini di Salomone legati all'Ordine del Tempio. Questi ultimi hanno lasciato incisi, sulle pietre o sulle travi, dei segni che sono le loro firme.

Le tracce principali dei piani costruttivi, basate sul sistema di numerazione duodecimale, furono messe in pratica direttamente dagli operai grazie alla corda a tredici nodi, uno degli strumenti dei compagnons.

********************

-CURIOSITA'-

-Il velo della Vergine-

Si tratta di una reliquia molto importante che fu offerta nell'876 alla cattedrale da Carlo il Calvo, imperatore del Sacro Romano Impero. Secondo la tradizione, questo velo è la camicia che portava Maria al momento dell'Annunciazione, quando concepì il Verbo. Questa importante reliquia fu meta di numerosi pellegrinaggi. Durante l'incendio della vecchia chiesa, nel 1194, si credette che la reliquia fosse andata perduta ma venne ritrovata intatta: questo fu interpretato come il fatto che la vergine Maria desiderava una chiesa più grande per la sua reliquia e così si spiegano l'entusiasmo e la rapidità con cui la nuova cattedrale fu costruita.

La reliquia era custodita in una cassa di grande valore, ma i gioielli furono venduti durante la rivoluzione. Anche il velo fu tagliato in diverse porzioni, che furono vendute. Il velo è sempre esposto nel deambulatorio, al lato nord, in una delle cappelle absidali.

Notre-Dame di Chartres resta un luogo di pellegrinaggio importante ancora oggi, principalmente grazie al rinnovato interesse per il cammino di Santiago di Compostela, di cui Chartres è una tappa per i pellegrini che vengono dal Nord per la via di Parigi.

-Il Labirinto di Chartres-

Il labirinto di Chartres, opera del XII secolo, è una figura geometrica circolare inscritta in larghezza sul pavimento della navata centrale. Rappresenta un percorso continuo lungo 261,5 m che va dall'esterno all'interno del cerchio, con una successione di curve e archi di cerchio concentrici. Una delle sue particolarità è che i percorsi, sia dal centro che dal perimetro, presentano la stessa successione di curve e archi.

Il labirinto rappresenta un cammino simbolico che porta l'uomo dalla terra a Dio e il centro della figura rappresenta appunto la città di Dio. Il percorso del labirinto non consiste solo nell' andare verso il centro, ma anche a ripartire da lì. Il pellegrino è invitato a seguire la linea tracciata davanti a lui, in modo da salire verso il coro della cattedrale, verso oriente, cioè la luce (evitando così un viaggio, spesso pericoloso, verso i luoghi di pellegrinaggio).

-Labirinti Iniziatici-

In molte cattedrali è possibile scorgere sulle lastre che formano il pavimento o su qualche parete, la raffigurazione di un labirinto, anche se di solito è diverso da cattedrale a cattedrale ha lo stesso identico scopo in ognuna di esse.

Tale raffigurazione viene chiamato "il Labirinto di Salomone", si pone come il percorso iniziatico che deve compiere chi vuole conoscere i segreti delle cattedrali, il procedimento della Grande Opera (in caso si interpreti le cattedrali come simboli alchemici), o più in generale la verità.

Da molti è stato fatto notare come in realtà i labirinti non siano però percorsi a senso unico, per cui per arrivare al centro-conoscenza bisogna si evitare i muri ciechi e i trabocchetti disseminati sul cammino, ma è anche vero che una volta raggiunta la meta bisogna ripercorrere il labirinto all'indietro, alla rovescia, per uscirne.

Molti dei labirinti più famosi sono stati distrutti e smantellati da ladri (infatti molti labirinti erano creati con lastre d'oro o d'argento), per cui oggi ce ne sono rimaste solo le descrizioni. E' questo il caso del labirinto di Amiens, rappresentato da una sbarra ed un semicerchio d'oro, che rappresentava la levata del sole all'orizzonte, e di quello di Chartres, una serie di cerchi concentrici che si ripiegano l'uno sull'altro, formando un infinita varietà di combinazioni, al centro della quale era rappresentato il duello di Teseo con il Minotauro, argomento che rimandava subito alla mente l'immagine di un altro labirinto leggendario, quello di Creta.

****************

-BIBLIOGRAFIA-

Louis Charpentier : "Les mystères de la cathédrale de Chartres"
Fabio Delizia : "La cattedrale di Chartres - un dialogo tra cielo e terra" (Libreria Editrice Psiche - novembre 2005)

*********************

FONTE: Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Monia Di Biagio il Mer Nov 25, 2009 12:12 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2005 9:47 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2005 9:55 am    Oggetto:  FOTOGALLERY DI CHARTRES
Descrizione:
Rispondi citando

Una facciata che incute rispetto

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Le vetrate di Chartres sono famose in tutto il mondo

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


La costellazione della Vergine

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Il labirinto: percorretelo e "qualcosa" avvertirete anche voi

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Misteri di Acqui

Di Chartres ha parlato recentemente anche la studiosa Anna Mandelli a "I venerdì del mistero", l'appuntamento fisso con l'occulto che si tiene, con grande riscontro di pubblico e critica, dal 1995 nella cittadina piemontese di Acqui Terme. Questa interessante manifestazione patrocinata dal Comune e dal trisettimanale "Il Piccolo" di Alessandria consiste in una serie di incontri con illustri studiosi di esoterismo, magia e storia per far luce su misteri e arcani del nostro passato.

Articoli correlati dalla rete:

La Ville Una cattedrale e non solo
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Il labirinto Per tirare fuori la vostra anima celtica
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Monia Di Biagio il Mer Nov 25, 2009 12:30 pm, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
matto81







Età: 37
Registrato: 14/04/05 01:59
Messaggi: 155
matto81 is offline 




Sito web: http://www.lastanzadel...

MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2005 1:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Davvero impressionante la foto della cattedrale in cui si vede la sua dimensione spropositata rispetto alla cittadina intorno!!!
Il labirinto...io e la mia psiche malata l'abbiamo percorso col mouse!!! Se dalla freccetta vai in alto vai a finire fuori, se dalla freccetta vai in basso vai a finire nel centro...?! Giusto Monia?! E che vor di?! (come direbbero a roma) :D
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Gio Mag 19, 2005 1:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

;0) Eh,eh,eh giusta osservazione! Per ora ti do la mia risposta personale, per quella più scientifica ricercherò notizie.

La risposta è che sono proprio due percorsi. In quanto, io che nella Cattedrale ci sono stata ed il labirinto l'ho visto percorrere... :oops: Anzi l'ho proprio percorso e non solo con il mouse.....Ho notato che i due percorsi appunto servono per far in modo che il labirinto venga percorso almeno da due persone senza intralciarsi. Insomma un pò come le due diverse rampe di scale del Pozzo di S. Patrizio ad Orvieto in Umbria. La rampa sembra una, ma essendo in realtà sovrapposte sono 2: una per salire, l'altra per scendere....O meglio mentre tu scendi, sulla tua testa hai chi sale, ma non vi incontrerete mai, neanche all'uscita che sono opposte!

:0) Belli questi giochi architettonici no?

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Monia Di Biagio il Mer Nov 25, 2009 12:31 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
matto81







Età: 37
Registrato: 14/04/05 01:59
Messaggi: 155
matto81 is offline 




Sito web: http://www.lastanzadel...

MessaggioInviato: Ven Mag 20, 2005 1:54 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Già! Ed io che credevo di aver scoperto chissà che! :cry:
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Ven Mag 20, 2005 9:56 am    Oggetto:  Articoli correlati
Descrizione:
Rispondi citando

Eh,eh,eh Matt.... Comunque se ti interressano i labirinti, dovresti anche andarti a vedere i topics:

La cappella alchemica
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


&

Quel labirinto è una mappa!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Sono certa che ti incuriosiranno molto, ancor più di questo della cattedrale di Chartres....

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Monia Di Biagio il Mer Nov 25, 2009 12:32 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Set 21, 2005 11:20 am    Oggetto:  labirinto iniziatico
Descrizione:
Rispondi citando

E a proposito di "labirinti iniziatici":

Citazione:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


In molte cattedrali è possibile scorgere sulle lastre che formano il pavimento o su qualche parete, la raffigurazione di un labirinto, anche se di solito è diverso da cattedrale a cattedrale ha lo stesso identico scopo in ognuna di esse.

Tale raffigurazione viene chiamato "il Labirinto di Salomone", si pone come il percorso iniziatico che deve compiere chi vuole conoscere i segreti delle cattedrali, il procedimento della Grande Opera (in caso si interpreti le cattedrali come simboli alchemici), o più in generale la verità.

Da molti è stato fatto notare come in realtà i labirinti non siano però percorsi a senso unico, per cui per arrivare al centro-conoscenza bisogna si evitare i muri ciechi e i trabocchetti disseminati sul cammino, ma è anche vero che una volta raggiunta la meta bisogna ripercorrere il labirinto all'indietro, alla rovescia, per uscirne.

Molti dei labirinti più famosi sono stati distrutti e smantellati da ladri (infatti molti labirinti erano creati con lastre d'oro o d'argento), per cui oggi ce ne sono rimaste solo le descrizioni. E' questo il caso del labirinto di Amiens, rappresentato da una sbarra ed un semicerchio d'oro, che rappresentava la levata del sole all'orizzonte, e di quello di Chartres, una serie di cerchi concentrici che si ripiegano l'uno sull'altro, formando un infinita varietà di combinazioni, al centro della quale era rappresentato il duello di Teseo con il Minotauro, argomento che rimandava subito alla mente l'immagine di un altro labirinto leggendario, quello di Creta.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Grandi Misteri Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008