Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

VOCAZIONE E APPRENDISTATO DEI POETI
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vademecum dell' Esordiente
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Apr 11, 2007 1:04 pm    Oggetto:  VOCAZIONE E APPRENDISTATO DEI POETI
Descrizione:
Rispondi citando

VOCAZIONE E APPRENDISTATO DEI POETI

Il poeta, o è natura, o vorrà riconciliarsi con la natura; o cercherà di "far felice il proprio oggetto, o d'elevarlo".

Nel primo caso abbiamo il poeta ingenuo, nel secondo il sentimentale.

"L'ingenuo è una fanciullezza che si manifesta là dove non è più attesa (…), il sentimentale è la capacità d'elevare la realtà all'ideale", ovvero di trovare nell'ideale quell'unità con la natura alla quale il poeta sentimentale non può accedere spontaneamente.

Così, nel saggio Sulla poesia ingenua e sentimentale (del 1795) Friedrich Schiller puntualizzava due diverse attitudini psicologiche e artistiche, anticipando una tipologizzazione che sarà ripresa e sviluppata, nei due secoli successivi, sia dalle teorie estetiche che da quelle psicologiche.

La poesia moderna, dagli Sturmer in poi, è tendenzialmente sentimentale; quella antica prevalentemente ingenua.

Alla "disposizione estetica", nella quale, come Schiller fa notare nelle Lettere sull'educazione estetica dell'uomo, "la spontaneità della ragione si manifesta già nel campo della sensualità", si può quindi giungere per due vie diverse e quasi opposte, entrambe non esenti da rischi.

Infatti, se nelle opere dei poeti ingenui "si avverte talvolta una mancanza dello spirito, nella produzione del genio sentimentale spesso si cercherà vanamente l'oggetto". Entrambi possono inoltrarsi in un "erroneo cammino, giacché un oggetto senza spirito e un gioco dello spirito senza oggetto sono un nulla nel giudizio estetico".

Il poeta ingenuo rischierà di essere passivamente realista, falsamente decoroso, blandamente imitativo e privo di tensione spirituale; al poeta sentimentale potrà accadere di esaltare a tal punto il proprio oggetto da renderlo irriconoscibile, privo di scansioni interne, indefinito e artificioso.

Le loro opere, in questi casi, saranno il frutto di un'esperienza non ricomposta e ancora inconsapevole, viziata da motivi e interessi non estetici.

Tra i poeti sentimentali possiamo collocare Holderling e Novalis, ma anche, qualora volessimo estendere un po' arbitrariamente il criterio schilleriano a scrittori di diverso tipo, antecedenti e successivi, potremmo forse annoverare in questo raggruppamento anche Petrarca e Tasso, Dostoevskij e Bayron, Proust o Gide.

Tra gli ingenui, invece, oltre ad Omero e Virgilio, che ne sono i capostipiti, potremmo forse includere Ariosto e Cervantes, Stendhal e Puskin.

Tuttavia, indugiando ancora un po' nel gioco letterario che è possibile e forse divertente imbastire sulla base della categorizzazione di Schiller, risulterebbe forse più arduo collocare autori come Pound o Joyce, o Beckett, Tolstoy o Turghenev.

Dovremmo concluderne che si tratta di una tipologizzazione datata?

Forse sì, ma ciò non costituisce in ogni caso una questione essenziale per una valutazione critica del saggio in oggetto, il cui pregio principale non consiste nella eventuale pertinenza di una tale distinzione alla letteratura di ogni tempo, e quindi la sua eventuale validità eterna, ma nella concretezza e nella profondità della sua analisi psicologica e della sua proposta culturale, dalle quali furono molto influenzati, tanto per fare due esempi famosi, sia Goethe che Hegel: il primo, nel Wilhelm Meister, pare infatti voler dare corpo letterario all'idea schilleriana di "poesia ingenua"; il secondo costruisce la sua teoria estetica, nonché la sua polemica antiromantica, partendo in buona parte proprio da queste riflessioni di Schiller.

Friedrich Schiller: Sulla poesia ingenua e sentimentale - "Se" edizioni - £. 12.000

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mer Apr 11, 2007 1:04 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vademecum dell' Esordiente Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008