Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

CASI
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Linguistica
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:50 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

"Casi"

Questa categoria contiene 17 pagine.

1-Abessivo

2-Ablativo

3-Accusativo

4-Adessivo

5-Allativo

6-Assolutivo

7-Comitativo

8-Dativo

9-Elativo

10-Essivo

11-Illativo

12-Inessivo

13-Genitivo

14-Locativo

15-Nominativo

16-Strumentale

17-Vocativo

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:50 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:52 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Abessivo

L'abessivo è il caso che indica mancanza di qualcosa (senza qualcuno, senza qualcosa).

Esiste in lingua finlandese.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:53 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Ablativo

L'ablativo (dal latino ablativus (casus), caso che indica l'atto del portar via) è uno dei casi fondamentali della declinazione dei nomi, e precisamente il sesto ed ultimo nella grammatica latina classica: indica la provenienza nello spazio o nel tempo.

Esso è il caso che comprende tutti i complementi che non trovano una collocazione negli altri casi. Nello studio del latino classico, in un primo tempo, infatti, questo caso verrà utilizzato per esprimere molti complementi italiani che potranno, come si studierà in seguito, essere espressi con oppurtene particelle (a o ab più ablativo= complemento di moto da luogo ecc ecc).

Nel finnico il caso ablativo è il caso del complemento di moto da luogo esterno. Indica separazione o provenienza (Pekka ottaa kirjan pöydältä - Pekka prende il libro dal tavolo). Le desinenze sono lta/ltä a seconda dell´armonia vocalica. All´ablativo corrisponde l´elativo come complemento di moto da luogo interno.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:56 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Accusativo

L'accusativo è uno dei casi fondamentali della declinazione dei nomi.

Il termine «accusativo» deriva dal latino accusativus (casus), errata traduzione del greco ἡ αἰτιατικὴ (πτῶσις) (he aitiatiké ptōsis).

A male interpretare l'espressione greca sono stati i grammatici latini, che hanno ricollegato il vocabolo al verbo αἰτιᾶσθαι (aitiāsthai, «accusare») anziché al sostantivo αἰτία (aitía, «causa») o all'aristotelico τὸ αἰτιατικόν (to aitiatikón, «l'effetto»).

La traduzione latina corretta del termine greco sarebbe, quindi, causativus «causativo», come già faceva notare Prisciano, traduzione che meglio sottolinea il rapporto di causa e effetto fra il verbo e il nome in accusativo.

Normalmente è il caso del complemento oggetto, rappresentante il rapporto diretto dell'azione del verbo che si "trasferisce" (in latino transit, da cui il termine «transitivo») da chi compie l'azione (il soggetto) a chi la subisce (l'oggetto): es: Mario possiede un libro.

Nota

↑ Secondo la più semplice definizione scolastica, il complemento oggetto è il complemento che "risponde alla domanda chi? che cosa?"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 5:59 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Adessivo

L'adessivo è un caso locativo che implica uno stato in luogo esterno senza che vi sia un qualsiasi contatto all'estremità, in un punto o in vicinanza.

L'adessivo in altre lingue

L'adessivo si è concretizzato solamente nelle lingue uraliche.

Finlandese

In finlandese l'adessivo esprime il complemento di mezzo tramite uno strumento di lavoro. Anche in altre lingue vi sono radici dal valore strumentale. L'adessivo comprende anche la costruzione per il possesso e la conoscenza del mondo esterno (come anche nella stessa frase). Allo stesso modo si utilizzano nell'espressione di riproduzione di quantità. In finlandese la desinenza dell'adessivo è -lla o -llä secondo il modello dell'armonia vocalica.

Per esempio:

-pinnalla (col raggio della bicicletta)
-talolla (presso la casa)
-äidillä (nella madre)= poss. "la madre ha..."
-vasaralla (col martello)

L'adessivo si utilizza anche in espressioni comuni, benché non siano grammaticalmente codificate come forme in adessivo:

-nopealla vauhdilla (velocemente, a tutto gas)
-odottaa ilolla (aspettare felicemente)

Anche tra le espressioni di tempo ve ne sono alcune in cui si utilizza l'adessivo:

-illalla (di sera)= nom. ilta

Anche in base alle indicazioni dell'ente linguistico finlandese non si può utilizzare l'adessivo da ristorante ('ravintola-adessiivi'), in quanto considerato uno svedesismo:

sämpylä kahdella nakilla (un panino con due wurstel) forma raccomandata: sämpylä ja kaksi nakkia

Estone

In estone la desinenza dell'adessivo è -l. Per esempio:

-majal: 'in casa'
-koeral: 'nel cane, il cane ha'

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:01 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Allativo

L'allativo (o direttivo) è il caso che indica moto verso luogo esterno.

È presente, ad esempio, in Basco, in Finlandese, in Ungherese, in Lituano (arcaico), in Tibetano.

Esempi:

-ungherese: ház "casa" ~ házba "a casa" (moto a luogo)
-greco antico: Ἀθῆναι "Atene" ~ Ἀθήνᾶζε "verso Atene"
-ebraico: הבית ha-báyt "la casa" ~ הביתה ha-baytáh "a casa" (moto a luogo)

In alcune lingue (come l'ungherese) l'allativo è un vero e proprio caso, usato regolarmente e in maniera produttiva; altrove (per esempio in ebraico) ricorre solo in alcuni casi come forma fossile, mentre il moto a luogo è espresso generalmente mediante preposizioni senza flessione o agglutinazione.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:11 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Assolutivo

L'assolutivo è il caso che indica il soggetto di un verbo intransitivo e l'oggetto di un verbo transitivo.

È presente nelle cosiddette lingue ergative.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:13 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Comitativo

Il comitativo è il caso che indica compagnia, unione (ad esempio, con Mario). È uno dei casi del Finlandese.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:15 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Dativo

Il dativo è presente in varie lingue; è importante in particolar modo nella lingua latina e in quella greca.

Funge da complemento indiretto; in latino prende il posto complemento di termine usato in italiano, e risponde alla domanda "A chi?" (do il libro a giovanni), mentre in greco può avere la funzione di vari complementi indiretti.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:19 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Elativo

L'elativo è il caso che indica complemento di moto da luogo interno, che indica un movimento da qualcosa di interno o con contatto fermo di superficie verso l'esterno.

È presente nelle lingue ugro-finniche, e in particolare in finlandese, in estone e in ungherese.

L'elativo nelle varie lingue

L'elativo è tipico delle lingue ugro-finniche, e in particolare del finlandese, dell'estone e dell'ungherese.

Finlandese

In finlandese la desinenza dell´elativo è -sta/-stä.

Esempi:

-kissasta (dal gatto)
-koirasta (dal cane)
-lehmästä

Per formare il plurale, alla radice del singolare si aggiungono i + le vocali e le consonanti richieste a seconda dell'armonia vocalica e dell'armonia consonantica:

-kiss/o-ista (dai gatti)
-koir/-ista (dai cani)
-lehm/-istä
-keskus -> keskuksista (dai centri)

Insieme all'inessivo (stato in luogo interno o con contatto fermo alla superficie) e all'illativo (moto verso luogo con contatto), l'elativo è un caso locale con contatto.

Estone

La desinenza dell´elativo dell´ estone è -st.

Esempi:

-kassist 'dal gatto'
-koerast 'dal cane'
-lehmast 'lehmästä'

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:21 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Essivo

Il caso essivo o di somiglianza porta il significato di una condizione d'esistenza temporanea, spesso equivalente all'italiano "in qualità di...", "come...".

In finlandese questo caso è caratterizzato dall'aggiunta di "-na/-nä" al lessema nominale. Per esempio: "lapsi" -> "bambino", "lapsena" -> "da bambino", "quando ero bambino".

In finlandese è anche usato per specificare tempo, giorni della settimana e date in cui qualcosa succede. Per esempio: "maanantaina" -> "di lunedì" "kuudentena joulukuuta" -> "il 6 di dicembre". Alcune espressioni usano l'essivo con il significato ancestrale di locativo, p.e. "a casa" si dice "kotona". Si osservi la somiglianza con l'uso italiano di "a casa/in casa mia":

Luen lehtiä kotona. "Leggo giornali a casa". Se si usa l'inessivo, kodissani, si sottolinea il contrasto con un altro luogo, come per esempio il garage.
Kodissani tehdään remonttia. "In casa mia stanno facendo una ristruturazione".

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:27 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Illativo

L'illativo è il caso del moto a luogo, che indica un movimento verso l'interno o verso una superficie con contatto. È la controparte dell'elativo.

Insieme all'elativo, movimento da luogo esterno, e all'inessivo, stato in luogo interno, l'illativo è un caso locativo interno.

L'illativo in varie lingue

-Finlandese-

In finlandese l'illativo si definisce come lo spostamento verso un luogo interno o verso una superficie con contatto fisso. Per questo si può tradurre come un movimento verso un luogo predefinito. La desinenza di una parola nel caso illativo in finlandese è al singolare -ːn (dove ː è da intendersi come l'allungamento della vocale precedente) o -hVn (dove per V si intende la ripetizione della vocale che precede la h).

Per esempio:

-talo/-on (dentro la casa - moto a luogo)
-tie/-hen (sulla via - moto a luogo)
-maa/-han (nel paese - moto a luogo)

Una vocale che subisce l'armonia consonantica utilizza normalmente la vocale radicale "e":

-vuosi : vuoteen (verso l'anno - moto a luogo)

Al plurale quindi:

-pantti|pantt/e-ihin
-vene/-isiin
-vuosi/-iin

Come uscita di desinenza avremo sempre al plurale l'uscita -seen con l'aggiunta del cambiamento consonantico in fine di radice all'interno delle parole:

-keskus : keskukseen : keskuksiin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:30 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Inessivo

L'inessivo è uno dei casi locativi della lingue del ceppo ungro-finnico.

Esso viene usato per esprimere lo stato in luogo ed è tradotto con le preposizioni in e a.

In finlandese lo stato in luogo espresso dall'inessivo è entro limiti definiti. "Nella casa" è tradotto in finnico con "talo·ssa", in estone con "maja·s", in ungherese con "ház·ban".

In finlandese l'inessivo è formato a partire dal caso nominativo, al quale -si aggiunge il suffisso ssa/ssä. In estone viene aggiunta una "s" al caso genitivo. In ungherese viene di solito aggiunto il suffisso "ban/ben", ma possono anche esser aggiunti -on, -re, -en, usati specialmente con i nomi di città.

In finlandese il caso inessivo è il primo dei sei casi locativi, che corrispondono ai complementi di luogo italiani.

I casi locativi finlandesi sono:

-Inessivo - stato in luogo entro limiti definiti
-Elativo - moto da luogo entro limiti definiti
-Illativo - moto dall'esterno all'interno
-Adessivo - stato sopra luogo (senza limiti definiti)
-Ablativo - moto da luogo (senza limiti definiti)
-Allativo - moto a luogo (senza limiti definiti)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:32 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Genitivo

Il genitivo è un caso della declinazione di diverse lingue indoeuropee antiche e moderne. Esso viene normalmente usato per esprimere una specificazione, più precisamente un possesso: ad esempio, nella frase "il libro di Luigi è colorato" la frase verrebbe espressa con il genitivo.

In latino il genitivo è normalmente usato a fianco del nominativo per indicare a quale declinazione appartiene il nome, come in rosa, rosae.

Oltre che per il complemento di specificazione, in latino il genitivo viene usato per il complemento di colpa e di pena ("accusare di tradimento"), e per il complemento di stima e prezzo ("stimo molto Gaio"). Ancora oggi il genitivo latino viene usato in astronomia per indicare la costellazione cui appartiene una stella, come in Alpha Centauri.

-In italiano, come in genere nelle lingue romanze, non sono rimaste tracce di genitivo, a differenza ad esempio delle lingue di ceppo slavo;

-in tedesco il genitivo ha una forma specifica in alcune istanze (declinazione dell'aggettivo, e nomi maschili singolari), e può venire usato dopo le preposizioni "anstatt" o "statt" (al posto di), "längs" (lungo), "wegen" (a causa di), "während" (durante) e "trotz" (nonostante), le ultime tre nelle forme arcaiche o nell'uso familiare appaiono talvolta col dativo;

-in inglese il genitivo non è generalmente utilizzato, se non nella forma possessiva chiamata genitivo sassone: "il libro di John" viene reso come "John's book". Nel caso la parola termini con "s", il genitivo sassone appare come un semplice apostrofo; "la musica dei Beatles" è "Beatles' music";

-in russo il genitivo, oltre ad avere funzione di specificazione, è usato, anche, come corrispondente italiano del partitivo ("vorrei dell'acqua"), nonché dopo i numerali.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 44
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mer Nov 08, 2006 6:34 pm    Oggetto:  CASI
Descrizione:
Rispondi citando

Locativo

Il locativo è un caso presente nelle lingue slave e baltiche, che di norma viene accompagnato da una preposizione. Può esprimere lo stato in luogo, il complemento di argomento o altri complementi, a seconda delle preposizioni da cui è preceduto.

In latino il caso locativo per i nomi di città della prima e seconda declinazione singolare viene espresso con l'aggiunta della -i (nella prima declinazione, l'antica terminazione -ai diviene -ae

-Romae = a Roma
-Cypri = a Cipro

La desinenza del locativo è ancora evidente in domi=a casa, in patria; ruri=in campagna; humi=a terra

Espressioni cristallizzate

domi bellique = domi militiaeque = in pace e in guerra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Linguistica Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008