Indice del forum

Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio.

"Scritturalia" è la terra delle parole in movimento, il luogo degli animi cantori che hanno voglia di dire: qui potremo scrivere, esprimerci e divulgare i nostri pensieri! Oh, Visitatore di passaggio, se sin qui sei giunto, iscriviti ora, Carpe Diem!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Poesia: “All’amico Poeta!”
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le Mie Poesie
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 5:00 pm    Oggetto:  Poesia: “All’amico Poeta!”
Descrizione:
Rispondi citando

La mia personale dedica.

Due componimenti-dedica, tratti dalla Silloge Pensieri, al gentilissimo Poeta e carissimo Amico e Mentore, Sandro Ciapessoni, di veneranda età ed encomiabile stile.

“All’amico Poeta!”

Grazie,
cuore cercatore,
dell’umana natura,
instancabile decantatore.

Grazie,
d’averci reso partecipi
a versi tanto belli e soavi!

Applauso, fiori e giù il sipario!

Con affetto, Monia.

***********

“Mi immagino….”

Leggo soavi parole,
d’un anziano poeta,
verbi intrisi di saggezza, gioia, speranza, malinconia
d’un Amore perduto, lontano.

50 primavere tra di noi,
ciò nonostante
io m’immagino,
e vivo anticipatamente
portentose
le sue emozioni!

Proprio come se,
un giorno,
forse,
questo suo,
sarà il mio medesimo destino:
ricordare ed anelare,
il volto dell’amato,
le gioie della spensierata gioventù,
volate con l’impetuoso vento,
al di là delle nuvole!

Monia Di Biagio.

************

-Lettera ad un grande Amico-

Massa Carrara, 18 Marzo 2003.

Carissimo Amico Sandro,
ogni giorno, ringrazio il Destino, che ha voluto mettere sui miei passi, una persona straordinaria come lei; facendoci per caso incontrare, in un mondo fatto di pensieri, parole che all’unisono creano quell’armonia per la quale io stessa vivo: la Poesia!

Maestro, le scrivo oggi, sperando di farle sorpresa gradita, ed allietare così questi giorni, che non hanno voluto essere fausti per lei, situazione che mi preoccupa e mi addolora moltissimo, perché io l’ho conosciuta come una persona, seppur anziana, di forte tempra e molto attiva, e mi spiace molto per questi suoi momentanei malesseri, che mi auguro passino al più presto!

Colgo l’occasione per inviarle insieme a questa mia, la “bozza” della mia nuova Silloge di Poesie, “Pensieri”, una lettura spero gradita ed un modo come un altro per farle compagnia. Raccolta di poesie a lei dedicata, per la quale cordialmente le chiedo, un prezioso dono per me: la Prefazione, scritta da lei! Dalla sua amabile ed inequivocabile, letterata mano, cui motore è un animo cantore d’impareggiabile fattura, dono che questa vita ha voluto infondere in lei e rendere noi partecipi, ed allietati lettori della sua grandezza stilistica e spirituale.

Le inoltro altresì, i Saluti e gli Auguri di pronta guarigione, fatti con il cuore da tutti gli Amici di penna, del nostro modesto “Cenacolo Letterario”, così come lei tanto ama definirlo, che come ben sa altamente l’apprezzano e le vogliono molto bene!

Con questo concludo, salutandola con infiniti Stima ed Affetto.

Caramente, Monia.

*************

-Prefazione alla silloge di Poesie Pensieri dell’ ill.mo Poeta Sandro Ciapessoni.-

Con sommo piacere mi accingo a stendere questa mia “presentazione”, tal pubblico lettore, del volume Silloge di Poesie “Pensieri” della Poetessa Monia Di Biagio. Si tratta di un “Corpus carmina” di notevole, duplice spessore: sia come contenuto quantitativo sia qualitativo. Raramente -devo affermare- ho avuto l’opportunità di vagliare scrupolosamente un complesso di composizioni di testi poetici di si fatta “perfetta stesura”, dove il linguaggio stilistico usato dalla Poetessa Di Biagio, mette in luce la sua ormai ben definita capacità nell’uso elegante della stilistica poetica in tutte le sue forme artistiche.

Per la Poetessa Monia Di Biagio, la parola “stilistica” è e rimane “recente”. Nelle opere qui contenute (ed anche nelle altre che io ho avuto modo di studiare, anche se qui non pubblicate) ritroviamo questa sua personale concezione, affermata in diverse sue liriche.

Esiste dunque nella sua forma “libera ed altamente espressiva” una norma stilistica costituita dall’assieme dei modelli letterari che la tradizione mette a disposizione di chi scrive e che necessariamente ne influenzano lo spirito, ma, in Monia Di Biagio, quanto più il fine dell’espressione è legato alla necessità pratiche, abituali, tanto è più facile che le sue libere creazioni espressive si realizzino, sviluppandosi, in modo fluido, scorrevolmente espressivo ed armonioso; quindi di immediata rifigurazione di concetti primari, insiti nell’autrice e che la stessa, ha così inteso “dipingere” con le sue parole quali erano al momento del concepimento dell’opera.

Infatti importante per la Poetessa resta l’elemento costitutivo dello stile che è “linguaggio figurato” ed è analizzato come prodotto dell’esigenza di esprimere un sentimento con vivacità ed efficacia, maggiore di quanto non possa essere realizzato con una semplice enunciazione: ne risulta così una ricerca perfetta, approfondita e sapientemente contenuta nei canoni della stilistica poetica.

L’uso sapiente che l’Autrice ci dimostra nel proporci le sue “figure poetiche” (metafore, comparazioni, similitudini, allegorie) eleva il suo modo espressivo a livelli finemente ricercati, anche dove in alcuni versi delle sue Opere, riaffiora una velata, pudica, malinconia, anch’essa propostaci con delicati colori, ed immersi in musicalità vibranti nei cuori sensibili.

Citerò soltanto un’opera qui riprodotta, ma tutto il “Corpus carmina” ne è pieno, in “Mi immagino” nel 15° verso “sarà il mio medesimo destino”, proprio in quest’ultimo verso è racchiusa tutta una velata e musicale malinconia che l’Autrice con la sua sincera linea espressione, non ha potuto celare. Giovane Poetessa con animo sensibile nel guardare le vicende umane, trasforma e plasma questo suo naturale dono in lei insito sin dalla prima giovinezza in emozioni che sanno con squisita grazia “toccare” il profondo dell’inconscio umano.

Ammiro questa giovane Poetessa e mi sento sinceramente onorato, d’aver steso questa mia breve “presentazione”. Ella certamente in avvenire non avrà bisogno delle mie parole, poiché le sue sono infinite gocce di emozioni (di gran lunga superiori ad ogni “presentazione”) che entrano nel cuore umano ed all’attento lettore, ciò dovrebbe bastare.

Con incondizionata stima Poetessa Monia, io le stringo la mano,

Sandro Ciapessoni - Padova, 02 Maggio 2003.


***********

-Ringrazio Sandro, Amico d’Arte ed inestimabile Poeta.-

Autore della premessa è lo stimatissimo Poeta Sandro Ciapessoni, mio Carissimo Amico “di penna”, al quale questa raccolta di poesie è dedicata. Ringrazio ogni giorno il Destino che ha voluto mettere sui miei passi questo Grande Letterato dei giorni nostri, ed il nostro primo incontro è stato casuale e di reciproca stima, trasformatesi ben presto in profonda amicizia, e scaturito proprio in quel luogo fatto di pensieri e parole, che all’unisono compongono una meravigliosa Armonia, quella musica che fa vibrare forte l’anima, alla quale io cerco di dedicare la mia stessa vita: la Poesia.

Giuseppe Sandro Ciapessoni, nasce a Tramezzo, sul meraviglioso Lago di Como, nel 1924, oggi vive a Padova. Ha pubblicato quattro raccolte di poesie: Poetica Lariana, Rime, I cantici di Levante ed Ex imo corde. Sulla sua produzione poetica hanno scritto in molti manifestando così la propria stima al Poeta Sandro Ciapessoni, ed io che ho letto con immensa e crescente stima tutte le sue opere, posso dire di lui che riesce a mettere in rima con estrema sapienza e delicatezza la sua stessa vita, fatta di emozioni, ricordi, amori!

La sua colossale opera poetica potrebbe essere definita come “lo scritto” delle diverse emozioni provate in un lungo arco di tempo e che tutt'ora prova, quelle dolci e quelle amare, ma rigorosamente sincere. Memorie antiche, e presenti legami, puri come egli li visse e continua a viverli ogni giorno. Insomma, tutto il suo straordinario poetare è il frutto di un’intera esistenza profondamente “vissuta” ed è intriso delle sue personali riflessioni circa il suo umano peregrinare, su questa terra.

Il linguaggio utilizzato è aulico e prezioso, eppur sempre comprensibile, semplice, ed amabile, che delicatamente ti sfiora lo spirito, che dinnanzi i suoi amabili versi resta incantato.

C’è nelle sue pagine, come una sorta di racconto autobiografico, tradotto nella musicalità dei versi, che è spontanea, connaturata col poeta, per cui piacevole e gradevole ne risulta la lettura. Egli parla della sua infanzia, delle sue origini, luoghi e personaggi ormai lontani eppur così vivi e presenti dentro di lui, tanto da trasmettere questo medesimo sentimento d’affetto vivo a tutti coloro che hanno avuto l’onore di ascoltarlo e leggerlo: è come sfogliare un album di foto ingiallite dal tempo eppur così care!

Il lettore prova affetto per quei luoghi che non sono i suoi, per quegli amori che forse similmente ha vissuto, proprio perché Sandro riesce a tirare un filo di sentimenti puri, che si fanno poesia, che lo lega al suo ascoltatore, quando il sentimento del passato, che si fa canto!

Un ricordare che a volte può ferire, perché in quel medesimo istante giunge chiaro alla mente ciò che non si ha più, che si è lasciato, e per sempre perduto, ma nei versi di Ciapessoni, non c’è mai amarezza, pessimismo, ma solo rassegnazione di fronte i cruenti eventi della vita e tutta quella dolcezza che sinceramente si fa Preghiera, Augurio di poter risfiorare un giorno quello che la vita, con lui crudele, ha voluto togliergli!

Carducci scriveva: "Guai a quella poesia che sia soltanto musica, ma guai a quella poesia che non sia anche musica!" E la poesia di Ciapessoni nel senso più classico, è anche realmente musica.

Monia Di Biagio

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Monia Di Biagio il Gio Gen 08, 2009 1:55 pm, modificato 3 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 5:00 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Aquilone







Età: 59
Registrato: 30/11/06 21:21
Messaggi: 597
Aquilone is offline 

Località: Roma
Interessi: Tutto per vivere meglio
Impiego: Progettista
Sito web: http://aquilonedellepa...

MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 5:06 pm    Oggetto:  Che sensazione.
Descrizione:
Rispondi citando

Con questa tua poesia l'età scompare, credo che il beneficiaro di ciò, quando leggerà, vedrà le sue primavere passargli davanti con felice armonia.
Se qualcuno scrivesse per me versi così non saprei come replicare.
Bravissima Monia, banale vero dire brava a te.
Simpaticamente
Aquilone

PS mi associo alle riverenze di Monia anche se non conosco il beneficiario

_________________
L'Aquilone delle parole
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Monia Di Biagio

Site Admin


SCRITTURALI


Età: 43
Registrato: 06/02/05 16:39
Messaggi: 5976
Monia Di Biagio is offline 

Località: Viterbo
Interessi: Scrivere & Viaggiare
Impiego: Scrittrice & Giornalista (Free Lancer)
Sito web: https://www.facebook.c...

MessaggioInviato: Mar Mag 29, 2007 5:35 pm    Oggetto:  Grazie infinite Sergio.
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie infinite Sergio. Sempre "simpaticamente" presente e cortese.

Gran parte delle poesie di Sandro Ciapessoni, le stesse da lui gentilmente concesse per la pubblicazione su Scritturalia, (visto che ormai da qualche tempo non è più avvezzo ad internet, seppur era un gran navigatore e produttore di ben due siti web), le trovi qui dentro:

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


ovvero su "OSPITALIA: Amici-Autori dalla Rete (off-line)".

Sono certa, buonissima lettura!

_________________
I Miei Siti On-Line: (profilo su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(pagina personale su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(gruppo Scritturalia su FaceBook)
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le Mie Poesie Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Sito Letterario & Laboratorio di Scrittura Creativa di Monia Di Biagio. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008